Ariano, sportello Federitalia: un anno di successi

L’ANNIVERSARIO – Lo sportello Federitalia di via Cardito ad Ariano Irpino festeggia il primo anno di attività e traccia subito un bilancio positivo. Contro l’usura bancaria ( l’anatocismo ) e contro le cartelle pazze di Equitalia lo sportello arianese, il primo e unico in Campania, ha totalizzato in questo primo anno di attività più di duecento denunce da parte di imprenditori ma pure privati cittadini. L’iniziativa, nata esattamente un anno fa, in sinergia con Wally Bonvicini, promotric…

L’ANNIVERSARIO – Lo sportello Federitalia di via Cardito ad Ariano Irpino festeggia il primo anno di attività e traccia subito un bilancio positivo. Contro l’usura bancaria ( l’anatocismo ) e contro le cartelle pazze di Equitalia lo sportello arianese, il primo e unico in Campania, ha totalizzato in questo primo anno di attività più di duecento denunce da parte di imprenditori ma pure privati cittadini. L’iniziativa, nata esattamente un anno fa, in sinergia con Wally Bonvicini, promotrice del progetto, si è subito distinta sul territorio per competenza e professionalità grazie a un valido pool di esperti del settore messi insieme da Alberto Scaperrotta da sempre impegnato nel sociale e non solo contro l’uso e l’abuso di alcol e droghe ma adesso anche contro le ingiustizie che sempre più spesso i cittadini e gli imprenditori subiscono da parte delle banche e di Equitalia. “La nostra associazione- spiega Scaperrotta- non ha fini di lucro, e quanti ad oggi si sono rivolti al nostro sportello hanno avuto la dimostrazione concreta e immediata della serietà e della professionalità di chi si adopera in favore dei cittadini ‘usurati’ e disperati. In un anno siamo riusciti a ottenere un risultato eloquente, frutto di una proficua collaborazione con avvocati e commercialisti che hanno capito la bontà del progetto che stiamo portando avanti non solo in Irpinia ma anche nel Sannio, in Basilicata e nel foggiano”. In dodici mesi sono centinaia i cittadini, compresi grossi e importanti imprenditori, che hanno chiesto l’ausilio presso lo sportello arianese di Federitalia. Questi i contatti telefonici: 0825 891690- numero verde 800 289670. L’ufficio ha sede in via Cardito. Aiutare chi è in serie difficoltà è la mission, non impossibile, di Federitalia. “La sinergia con Wally Bonvicini- continua infine Alberto Scaperrotta- si è rivelata propizia. Avere subito la benedizione della Bonvicini è stato un viatico importante. Poi abbiamo saputo conquistarci sul campo la fiducia di quanti si sono avvicinati al nostro sportello. Invito chi esita ancora a non farlo, a richiedere subito il nostro supporto. Davanti a queste situazioni non si può e non si deve perdere tempo. Noi offriamo l’assistenza legale prevista per trattare questi casi di disagio economico”. L’associazione ha poi creato una rete unica di raccolta di documenti: ogni giorno si ricevono sentenze, aggiornamenti e notizie in tempo reale da tutta Italia, Il successo di questo primo anno intenso di attività sta appunto nei numeri raggiunti e nelle denunce che continuano ad arrivare presso lo sportello di Federitalia

Ultimi Articoli

Calcio Avellino

Avellino concentrato con le ‘piccole’ per la rincorsa

8 Dicembre 2021 0

di Dino Manganiello Adesso è necessario capovolgere quanto fatto finora. Perché dopo aver sottolineato le buonissime prestazioni dell’Avellino contro le migliori dell’attuale classifica, c’è da ricordare, anche se è doloroso, che i biancoverdi hanno perso […]

Cultura ed Eventi

Esiste l’inquilino sicuro: ecco chi è

8 Dicembre 2021 0

Esiste l’inquilino sicuro? Ossia quell’inquilino che non crea problemi di morosità e che garantisce nella massima serenità la rendita di un immobile?Gianluca Russo, Ceo di Solo Affitti Avellino ci ha spiegato come funziona la politica del marchio Solo Affitti , […]

Attualità

A Summonte melodia antistress grazie a tiglio secolare

7 Dicembre 2021 0

Ha più di 240 anni ed è censito nello speciale elenco degli alberi monumentali d’Italia. Oltre a rappresentare da sempre uno straordinario valore estetico e paesaggistico. Ma ora diventa anche strumento “terapeutico”. Si tratta del […]