Il “Di Prisco” di Fontanarosa sul podio del Concorso “Fare il giornale nelle scuole”

L’Istituto Comprensivo “Di Prisco” di Fontanarosa  è giunto sul podio del Concorso “Fare il giornale nelle scuole”. Il giornale della scuola avellinese “News Scuol@3.0” è stato selezionato tra centinaia di “testate” provenienti da varie parti d’Italia. Il progetto “giornalino” del “Di Prisco” portato avanti con costanza in questi ultimi anni grazie all’impegno degli studenti, dei docenti e della referente, professoressa Maria Rosa Casparriello, non solo è approdato nelle edicole delle province di Benevento e Avellino ma ha raggiunto in questi giorni la vetta del Concorso.

La cerimonia di premiazione si svolgerà a Cesena nei giorni 11 e 12 aprile 2017 con la partecipazione della ministra dell’Istruzione, Valeria Fedeli. “È questo un riconoscimento – ha dichiarato la dirigente dell’Istituto “Di Prisco” Antonella De Donno (nella foto) -, che non solo inorgoglisce tutte le componenti della nostra Istituzione scolastica, ma contribuisce a consolidare il percorso di miglioramento e di arricchimento che rivolgiamo ai nostri alunni. Forti di questo e di altri riconoscimenti, l’IC Di Prisco continuerà a mettere in campo quanto è necessario per contribuire alla piena formazione dei suoi studenti, in perfetta sinergia con tutte le componenti del mondo scolastico, con i genitori e con tutti i rappresentanti del territorio. Doverosi a tal proposito i complimenti a tutti gli alunni- e per loro tramite alle famiglie – e ai docenti che li hanno guidati e che hanno consentito un risultato brillante per l’IC Di Prisco”.  

Ultimi Articoli

Top News

Coronavirus, donne più colpite dai contagi professionali

2 Marzo 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – In controtendenza rispetto al complesso degli infortuni sul lavoro, tra i quali i casi femminili si fermano al 36%, le lavoratrici sono le più colpite dai contagi professionali da Covid-19, come emerge dai dati del nuovo Dossier donne dell’Inail, pubblicato a pochi giorni dalla Giornata internazionale dell’8 marzo. Su 147.875 denunce pervenute […]

[…]