Cervinara si prepara alla 38^ edizione della “Sagra della Castagna”

Fervono i preparativi al Borgo Castello di Cervinara: il 28 e 29 ottobre 2017, torna la Sagra della Castagna. Giunta alla 38esima edizione, organizzata dall’associazione Il Mastio in collaborazione con la Pro Loco Angelo Renna e col patrocinio del comune di Cervinara, la manifestazione celebra la regina dei monti del Partenio. Stand enogastronomici, degustazioni, artigianato, mostre, escursioni, visite guidate e convegni renderanno imperdibile la due giorni di fine mese, che già da tempo rappresenta un successo consolidato nella zona. Ora l’obiettivo è dare alla Sagra della castagna di Cervinara un’impronta meno locale e più aperta al grande pubblico, pur conservando la sua autenticità.

Tutti, del centro caudino, parteciperanno all’evento: dai piccoli alunni della scuola dell’infanzia e della Primaria che apriranno, alle 9.30 di sabato 28 ottobre, l’evento con la loro “colazione al borgo”, ai gruppi musicali del “Ballo della Ndrezzata” che allieteranno la due giorni, senza dimenticare i numerosi sodalizi coinvolti, come Cervinara Trekking, l’associazione culturale Benevento Longobarda, “L’altra faccia” di Tommaso Bello.

Non mancheranno artisti di strada, laboratori sugli antichi mestieri, concerti di musica folk e la rievocazione storica “Cerbinaria in Caudetanis”. Durante la due giorni, su impulso dell’amministrazione comunale e dell’assessorato alla Cultura, il professore Pelosi realizzerà un murales in vico Marro: i visitatori potranno assistere dal vivo a tutte le fasi della sua composizione. Inoltre, di concerto con la cittadinanza, verrà sceneggiata un’antica leggenda del posto, legata alla storia della frazione Castello, quella della Chioccia e dei suoi pulcini. Il “Borgo dei sapori”, ovvero gli spazi dedicati alla degustazione della castagna e dei piatti da essa derivati sarà aperto dalle 19 di sabato e dalle 10 domenica. Per raggiungere l’area della sagra è stato organizzato un servizio navetta con partenza dalle aree parcheggio di piazza Loffredo e via Campo Sega.

Il Comune di Cervinara crede tantissimo in questo evento, che rappresenta a pieno la nostra terra, la nostra identità, le nostre eccellenze – ha sottolineato l’assessore alla Cultura di Cervinara Raffaella Cioffi –  Dal 2015, anno del nostro insediamento, abbiamo recuperato un ottimo rapporto di collaborazione con Il Mastio e la Pro Loco, e siamo lieti di registrare, anno dopo anno, un considerevole aumento dei visitatori e questo ci spinge a fare sempre meglio. Nell’organizzazione della manifestazione, di concerto con chi sapientemente cura il cartellone, abbiamo cercato di dare il giusto spazio a tanti aspetti: dall’arte, alla cultura, al gusto, passando per la musica, la danza e i percorsi naturalistici. Abbiamo una location d’eccezione, che è il nostro Borgo: un gioiello per chi lo conosce, una piacevole scoperta per chi vorrà venire a trovarci. La sfida per il futuro è aumentare i giorni della manifestazione e rendere i visitatori turisti, facendo in modo che Cervinara rientri nei circuiti regionali. Ai miei concittadini, perciò, chiedo sensibilità alle politiche dell’accoglienza e dell’ospitalità: è un progetto a lungo termine ma ci crediamo molto”.

 

Ultimi Articoli

Attualità

Corriere dell’Irpini­a: in edicola l’Annuario 2021

7 Gennaio 2022 0

Domenica in edicola l’Annuario 2021 del Corriere dell’Irpini­a. Il racconto dei fatti che hanno segnato l’­anno con il commento di studiosi, giornalisti, scritt­ori, le interviste ai protagonisti del mondo della politica, della cul­tura, della società […]

Attualità

Covid in Irpinia: 151 positivi

7 Gennaio 2022 0

L’Azienda Sanitaria Locale comunica su 961 tamponi effettuati sono risultate positive al Covid 151 persone: – 1, residente nel comune di Altavilla Irpina; – 1, residente nel comune di Aquilonia; – 2, residenti nel comune […]

Cronaca

Trovato morto noto ristoratore di Monteforte Irpino

7 Gennaio 2022 0

Dramma a Monteforte Irpino dove il proprietario di un noto ristorante è stato trovato morto nella cucina dell’attività di famiglia. Sono stati i dipendenti a scoprire il corpo senza vita dell’uomo di 53 anni. A […]