Truffa internazionale, tra gli irpini indagati anche un consigliere comunale

Le somme di denaro raccolte attraverso la collocazione dei prodotti finanziari non erano destinate alle attività di investimento proposte, ma ripartite tra i componenti della associazione per delinquere ed in parte utilizzate per pagare gli elevati rendimenti sugli investimenti sottoscritti dai vari clienti, anche al fine di stimolare, attraverso una attività truffaldina, la raccolta di ulteriori somme di denaro presso il pubblico.

Questa la ricostruzione fatta dagli investigatori, coordinati dalla Procura della Repubblica di Como che pure in passato ha stroncato operazioni finanziarie simili e alle quali partecipavano personaggi irpini, poi condannati sia in primo grado che in appello (LEGGI QUI)

In questo caso l’associazione era finalizzata a commettere delitti di abusivismo finanziario e riciclaggio perpetrati in particolare attraverso le società estero aventi strutture a Lugano, Modena e ad Avellino: tutte prive di abilitazione ad operare in Italia in quanto mai iscritte all’albo dei soggetti autorizzati dalla Consob collocando prodotti finanziari abusivi sul territorio italiano, operando attraverso strutture operative e collaboratori, attivi in numerose città italiane , cui venivano riconosciute provvigioni.

La Larefer Ltd, con sede in Avellino, alla quale facevano capo diversi operatori finanziari irpini, risulta aver collocato 662 contratti di investimento per un valore complessivo dei contratti siglati pari ad euro 18milioni di euro (per una somma complessivamente raccolta pari a oltre sette milioni di euro.

I suoi rappresentanti che collocavano prodotti finanziari, sono accusati di avere compiuto operazioni di truffa e riciclaggio, con un danno patrimoniale di rilevante gravità per gli ignari investitori.

Promotori di primo livello della finanziaria, dagli inquirenti sono considerati Gerardo Vozza di Avellino e Massimo Mallardo di Monteforte Irpino, per i quali è stato richiesto il rinvio a giudizio come pure per gli altri collaboratori irpini: Antonio Accomando da Avellino, Assunta D’Agostino da Monteforte Irpino, Michele Langastro da Serino, Domenico Landi da Atripalda (il 58enne commercialista ricopre il ruolo di consigliere comunale, eletto nella lista di Noi Atripalda), Antonio Melito da Ariano Irpino.

In tutto sono 40 le persone per le quali la Procura della Repubblica di Como ha chiesto il rinvio a giudizio per i reati contestati di riciclaggio, associazione a delinquere, truffa e abusiva attività di raccolta fondi tramite crowdfunding.

 

Ultimi Articoli

Top News

Commercio estero, export settembre -1,1%

27 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – A settembre 2021 si stima, per l’interscambio commerciale con i paesi extra Ue27, un calo congiunturale per le esportazioni (-1,1%) e un aumento per le importazioni (+0,6%). Lo rileva l’Istat. La flessione su base mensile dell’export è dovuta al calo delle vendite di beni intermedi (-6,6%) mentre sono in aumento quelle di […]

[…]

Top News

Vaccino, Costa “Terza dose? Su ampliamento platea decida scienza”

27 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Terza dose? “Questa è una scelta che la politica fa in base a quelle che saranno le indicazioni scientifiche, mi auguro che questo non diventi argomento di dibattito politico e che tutta la politica sia compatta sulle indicazioni della scienza”. Lo dice il sottosegretario alla Salute Andrea Costa, intervenuto ai microfoni della […]

[…]

Top News

Pensioni, Di Maio “Troveremo una soluzione di compromesso”

27 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Ad ogni legge di bilancio c’è sempre una trattativa serrata con le parti sociali. Credo che quello di ieri sera, sulle pensioni, sia un passaggio del negoziato. Il presidente del Consiglio cerca sempre di andare incontro a tutti ma non può andare contro la sostenibilità del bilancio”. Lo ha detto il ministro […]

[…]

Top News

Bianchi “Mai così tanti soldi per la scuola, ora più posti nei nidi”

27 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Non ci sono mai stati tanti soldi per la scuola. Con due obiettivi principali: il primo investire sugli ambienti scolastici, metterli in sicurezza ma anche modificarli per una didattica più partecipata, con più laboratori, con aule in grado di adattarsi a diverse esigenze. Il secondo, permettere ai ragazzi di tutto il Paese […]

[…]

Calcio Avellino

Avellino: Kanoute-Fella, brividi da ex al Barbera

26 Ottobre 2021 0

di Dino Manganiello La ripresa degli allenamenti non ha portato sensazioni positive in casa Avellino: Carriero, Ciancio e Maniero mordono ancora il freno e non è affatto sicuro che il terzetto al completo potrà rispondere […]