Richiesta di rinvio a giudizio per le donne di Ciriaco De Mita e altri sette indagati

Annamaria Scarinzi, moglie di Ciriaco De Mita e le due figlie Simona e Floriana De Mita dovranno aspettare il 6 marzo per conoscere l’esito della richiesta di rinvio a giudizio avanzata dal dottore Vincenzo D’Onofrio.

Il procuratore aggiunto della Repubblica di Avellino ha chiesto che le tre donne della famiglia De Mita e altre sette persone vengano processate per i reati emersi nel corso dell’indagine: peculato, riciclaggio, truffa aggravata, malversazione ai danni dello Stato.

Gli altri sette sono Gerardo Bilotta, Massimo Preziuso, Marco Preziuso, Carmine Preziuso,  Annamaria Preziuso, Luca Catallo e Antonio Nigrelli.

La lunga e complessa indagine relativa alle onlus Aias e Noi con Loro è giunta alla conclusione con la richiesta che sarà esaminata, a inizio marco, in camera di consiglio davanti al Gup Vincenzo Landolfi.

 

Ultimi Articoli

Top News

E’ morto Quino, il papà di Mafalda

30 Settembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – E’ morto, all’età di 88 anni, il fumettista argentino Joaquìn Salvador Lavado Tejòn, noto con il nome d’arte di Quino. Era conosciuto per aver creato Mafalda, la bambina protagonista della striscia omonima. Nel 1964 la bambina, a cui il nome di Quino è ormai indissolubilmente associato, compare in tre strisce pubblicate da […]

[…]

Top News

Giornata Ue Fondazioni, delegazione Acri e Assifero da Mattarella

30 Settembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – Alla vigilia della celebrazione dell’ottava edizione della Giornata europea delle Fondazioni, che si terrà domani in tutto il continente, i Vertici di Acri e di Assifero sono stati ricevuti al Quirinale dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. La Giornata europea delle fondazioni, che si tiene ogni anno il 1° ottobre, è un’iniziativa […]

[…]