Il proprietario è via per il 1° maggio, gli svaligia casa. E prova il “colpo” al bar. Arrestato

Gli Agenti della Sezione Volanti, durante la notte, hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, un uomo di 44 anni originario di Varese, perché responsabile dei reati di tentato furto aggravato ai danni di un bar del centro cittadino, nonché di furto di preziosi commesso nell’abitazione del titolare del bar.

Il 44enne, con a carico una condanna per il reato di rapina e precedenti di polizia per furto aggravato, è stato colto in flagrante proprio mentre era intento a forzare con un ‘piede di porco’ la porta dell’esercizio commerciale.

Alla vista degli operatori di Polizia, il pregiudicato ha tentato di disfarsi degli oggetti usati per lo scasso dandosi alla fuga ma è stato raggiunto e bloccato in pochi attimi. Il malvivente aveva già forzato altre due porte delle quali una situata sul retro ed adducente in un vano ove erano installate alcune slot machine, l’altra all’interno del locale ove era situato il servizio di ristoro.

Il 44enne, secondo quanto appurato dagli agenti, aveva parcheggiato la propria autovettura non lontano dal luogo del tentato furto, allo scopo di utilizzarla per la fuga una volta portato a termine il colpo. Nell’auto, a seguito di perquisizione è stato rinvenuto un borsone contenente 5 orologi e diversi preziosi che risultavano provento di furto all’interno dell’abitazione del gestore del bar nelle prime ore del pomeriggio del 1° maggio, approfittando della sua assenza

Ultimi Articoli