Pallone lanciato nel carcere di Avellino: conteneva 15 telefonini per i boss

Ancora un pallone “Super Santos” lanciato dall’esterno cade nell’intercinta della Casa Circondariale di Avellino e viene immediatamente sequestrato dalla Polizia Penitenziaria. 

Lo denuncia in un comunicato stampa la Segreteria Generale del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria SAPPE.

“Si ripete il rinvenimento di un pallone al cui interno erano celati 15 cellulari e rispettivi caricabatterie. Oggi verso le ore 17.00 gli uomini della Polizia Penitenziaria rinvengono per una seconda volta in breve tempo il pallone lanciato dall’esterno che non raggiunge il campo sportivo ma cade in una zona limitrova al di là della palizzata, con il suo illecito contenuto.

Altri 15 cellulari erano diretti ad esponenti della malavita per continuare illecite attività dall’interno del carcere Avellinese, ma ancora una volta la spiccata professionalita’ dei colleghi ivi in servizio ha sventato il criminoso traffico. Il tempestivo intervento della Polizia Penitenziaria con l’ausilio della Polizia di Stato hanno fermato due sospettati del fatto, due exstracomunitari di origini africane ed uno di questi titolare di foglio di via del Ministero dell’Interno”, denuncia Emilio Fattorello, segretario nazionale per la Campania del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria SAPPE

Ultimi Articoli

Top News

Lamorgese “Controlli rigorosi per evitare lockdown”

23 Ottobre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – «E’ in atto, e non da oggi, un confronto continuo e costruttivo con i sindaci delle aree metropolitane e con l’Associazione dei Comuni, per gestire al meglio e insieme le diverse questioni che emergono in relazione all’andamento dell’epidemia. Il ministero dell’Interno è pronto a rispondere alle richieste dei Comuni, e ogni intervento […]

[…]

Top News

Smantellata rete di pedofili, perquisizioni in 6 regioni e 13 denunce

23 Ottobre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – La Polizia Postale ha smantellato una rete di pedofili che acquistavano materiale prodotto mediante lo sfruttamento sessuale di minori anche di 13 anni.Denunciate 13 persone per divulgazione, cessione e detenzione di ingente quantità di immagini video e foto pedopornografiche. L’operazione è stata condotta dalla Polizia Postale di Trieste e Udine, coordinata dal […]

[…]