Oggi i funerali del giovane medico irpino morto durante il turno di guardia

Si svolgeranno questo pomeriggio, sabato 16 novembre, presso la chiesa del Santissimo Rosario (Convento) di Taurasi, i funerali del dottore Ersilio Picariello.

Nel paese di orgine del 28enne medico saranno tanti a dare l’ultimo saluto a un giovane morto troppo presto, improvisamente, per un malore che lo ha copito mentre stava svolgendo il servizio di guardia medica,.

Nella notte tra il 13 e il 14 novembre,  il giovane medico era nell’ambulatorio di di Villanova del Battista, in provincia di Avellino. Lì ha accusato probabilmente un malore e non ha avuto modo nè il tempo per chiedere soccorsi.

Il corpo del giovane, ormai senza vita, era stato rinvenuto nei locali di via Fornace, dove il giovane dottore stava svolgendo il servizio notturno.

Erano stati due dipendenti comunali a fare la macabra scoperta, allertati da alcuni cittadini che avevano notatol’autovettura del giovane medico ancora parcheggiata dinanzi all’ambulatorio nell’orario in cui solitamente il dottore Picariello era già andato via.

Inutili i soccorsi da parte dei sanitari che avevano potuto, purtroppo, solo constatare l’avvenuto decesso.

Scene strazianti, poi, da parte dei parenti, dei genitori, degli amici accorsi sul posto, a Villanova del Battista

Perchè era solo?

Sono tanti gli interrogativi di amici e parenti, degli stessi colleghi che ora si domandano: Ersilio Picariello poteva essere salvato se non fosse stato da solo nella Guardia Medica?

Un quesito che provoca ulteriore dolore e lascia spazio a considerazioni che in passato erano state argomento di dibattito circa i rischi che affrontano i medici che, di notte, trascorrono da soli le ore di lavoro, talvolta oggetti di minaccia da parte di tossici o malati immaginari.

Di ciò si era parlato in occasione di aggressioni, soprattutto nei confronti di donne che svolgono l’attività di medico negli ambulatori nelle ore notturne.

Ersilio Picariello, aveva 28 anni ed amava il suo lavoro, ereditato dai genitori entrambi medici: il papà Gerardo Picariello,  primario all’ospedale di Sant’Angelo dei Lombardi, la mamma Olimpia Gaeta, medico di base a Taurasi. Pure il fratello più giovane è studente in medicina.

Ultimi Articoli