Non riescono a rinunciare al parrucchiere in tempo di Coronavirus: tre denunce

Trucco e parrucco? C’è chi non riesce a farne a meno neanche in periodo di Coronavirus.

E allora, in barba alle rigide disposizioni in materia, quelle che impongono di evitare contatti ravvicinati tra le persone e ordinano a determinate categorie di sospendere le attività, c’è stato chi ha pensato: chissenefrega.

Come si fa a rinunciare alla messa in piega o al colore per i capelli?

Per andare dove – ci si domanda – se c’è l’obbligo di starsene in casa. A chi mostrare la folta capigliatura in perfetto ordine? Perchè non procedere a uno shampoo fatto in casa, risparmiando soldi ed evitando denunce?

Rispetto a quanto accaduto a Lauro e alle domande di cui innanzi, l’unica risposta risiede nella stupidità di talune persone per le quali la sanzione serve a poco.

Eravamo stati tentati dal diffondere i nomi delle tre persone, ma sarebbe stato peggio del Coronavirus.

Allora riportiamo semplicemente la nota ufficiale diramata dalle forze dell’ordine.

Sono stati attuati anche nella Provincia di Avellino mirati e puntuali servizi di controllo, da parte di tutte le Forze di Polizia, finalizzati all’osservanza delle disposizioni in tema di prevenzione del contagio da Coronavirus.

Nello specifico un uomo di 63 anni, titolare di una salone di parrucchiere, e due donne una 58 enne  ed una 45enne  sono stati denunciati alla Procura della Repubblica.

L’episodio è avvenuto nel tardo pomeriggio di ieri nel corso dei controlli posti in essere dagli Agenti del Commissariato di Lauro.

Quest’ultimi, a seguito di controlli sul territorio, constatavano  l’apertura di un coiffeur della zona.

3

Infatti di lì a poco avevano certezza che il titolare dell’attività commerciale, sebbene non potesse farlo, consentiva l’ingresso nel salone di clienti.

L’accesso al locale era semplice ma evidente.

Il cliente veniva fatto accomodare all’interno del salone ed il titolare abbassava poi la saracinesca per non destare sospetti.

Di volta in volta pertanto, gli ipotetici ulteriori clienti, accedevano,  per usufruire della prestazione. Il tutto, però, è durato ben poco in quanto i poliziotti sono entrati  all’interno del locale ed hanno proceduto immediatamente alla chiusura del negozio.

Il 63enne in tarda serata è stato denunciato in stato di libertà e a carico dello stesso è stata avviata la procedura per la sospensione dell’attività commerciale.

Analoghe denuncie in stato di libertà sono state eseguite sia nei confronti della 58enne che a carico della 45enne, trovate all’interno del locale e quindi  incuranti delle disposizioni allo stato in atto a tuela della collettività“.

Fin qui il comunicato. Un invito alle due signore: quando vi presenterete dinanzi al giudice, non dimenticate di passare prima da un parrucchiere.

Ultimi Articoli

Top News

Recovery fund, Conte “Non verrà sprecato un solo euro”

8 Settembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – “Ci possiamo ritenere appagati tutti solo quando i soldi verranno spesi, non verrà sprecato un solo euro per il bene del paese. E’ un compito che ci impegna particolarmente”. Lo ha detto il premier, Giuseppe Conte, intervenendo alla Festa nazionale dell’Unità a Modena. “Noi vogliamo che sia un piano nazionale, robusto, forte […]

[…]

Top News

Crippa firma a Ostrava il nuovo record italiano dei 5000 metri

8 Settembre 2020 0
OSTRAVA (REPUBBLICA CECA) (ITALPRESS) – Serata da leggenda per Yeman Crippa (foto archivio Colombo/Fidal) a Ostrava (Repubblica Ceca). Dopo trent’anni cade il record italiano dei 5000 metri: l’azzurro corre in 13:02.26 e migliora il primato che dal 1990 apparteneva a Totò Antibo (13:05.59). Un record che era nell’aria, e fortemente voluto dal 23enne delle Fiamme […]

[…]

Top News

Coronavirus, Azzolina “Rischio zero non esiste”

8 Settembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – “Abbiamo lavorato sulla prevenzione con diverse misure. Il rischio zero non esiste, ma ci siamo preparati. Nel caso ci fosse un sospetto positivo è stato predisposto uno spazio apposito, successivamente viene chiamata la famiglia. Poi il sistema sanitario nazionale prende in carico il paziente: se fosse positivo si andrebbe a vedere con […]

[…]

Top News

Primo stop per l’Under 21 di Nicolato, azzurrini ko in Svezia

8 Settembre 2020 0
KALMAR (SVEZIA) (ITALPRESS) – L’Italia Under 21 cade per la prima volta sotto la gestione Nicolato. Allo stadio Fredriksskans di Kalmar la Svezia domina sugli azzurrini infliggendo loro la prima sconfitta in sei gare di qualificazione al prossimo Europeo. Archiviato il successo in amichevole a Lignano Sabbiadoro contro la Slovenia, nella trasferta svedese i ragazzi […]

[…]

Top News

Conte a Beirut “Italia in prima linea per la ricostruzione”

8 Settembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – Una giornata ricca di incontri istituzionali e momenti di confronto e dialogo quella del premier italiano Giuseppe Conte a Beirut, che si è conclusa con la visita all’ospedale da campo allestito dai militari italiani nel campus universitario di Hadat. Il campo, appena completato, sarà operativo già dalle prossime ore, e potrà ospitare […]

[…]