Mercogliano e Montella: sequestrati prodotti alimentari tipici del Natale

Castagne, nocciole, noci, pomodori, baccalà, vino ed altro ancora. I Carabinieri Forestali hanno provveduto al sequestro di ingente numero di prodotti alimentari senza etichettatura o di dubbia provenienza.

Sono stati pure denunciati i i titolari di due attività di Montella e Mercogliano.

Disposto dal Comando Regione Carabinieri Forestale Campania-Napoli, il controllo effettuato dalle Stazioni Carabinieri forestale di Ariano, Summonte, Castelbaronia, Bagnoli Irpino, Lacedonia, Mirabella e Volturara Irpina ha portato al sequestro di 150 quintali di castagne, 15 quintali tra noci e nocciole, 260 chilogrammi di conserve di pomodori, 250 litri di olio, 200 bottiglie di vino bianco e rosso, decine di chili di salumi, baccalà e ortaggi.

Tutti prodotti pronti per essere immessi nel circuito del consumo alimentare ed essere presenti sulle tavole natalizie.

Sono state accertate violazioni delle normative sulla tracciabilità, sull’igiene, sulla regolare etichettatura degli alimenti destinati a consumo umano e sulla corretta informazione al consumatore.

Oltre al sequestro dei prodotti alimentari, sono state elevate sanzioni amministrative pari per migliaia di euro ed accertati ulteriori illeciti, tra cui quelli relativi allo smaltimento non regolare dei rifiuti con il sequestro di tre quintali di buste non biodegradabili e non suscettibili di compostaggio.

Ultimi Articoli

Top News

MotoGp nel weekend a Misano, Rossi “Vogliamo lottare per il podio”

9 Settembre 2020 0
MISANO ADRIATICO (ITALPRESS) – Aria di casa dopo due settimane di vacanze. Il motomondiale torna in azione e lo fa a Misano Adriatico, per il primo di due appuntamenti consecutivi. Un circuito che non può essere come tutti gli altri per Valentino Rossi, cresciuto poco lontano da lì nella sua Tavullia e che in passato […]

[…]