Lioni, continua a commettere reati: 40enne perde i benefici ottenuti e va in casa-lavoro

I Carabinieri della Stazione di Lioni hanno dato esecuzione all’ordinanza di applicazione della misura di sicurezza della Casa Lavoro per la durata di due anni, emessa dal Tribunale di Avellino nei confronti di un 40enne del posto, a seguito dell’aggravamento della Libertà Vigilata, consistente nella limitazione della libertà personale attraverso una serie di prescrizioni disposte dall’Autorità Giudiziaria, tese a impedire la commissione di nuovi reati e favorire il reinserimento sociale.

La puntuale refertazione delle violazioni riscontrate dai Carabinieri nel corso dei controlli, ha fatto dunque scattare la revoca della misura cui era sottoposto, risultando palese sia la volontà trasgressiva sia la noncuranza per le disposizioni impartite.

Successivamente alle formalità di rito, l’arrestato è stato tradotto alla Casa di Reclusione di Sant’Angelo dei Lombardi per il successivo trasferimento alla Casa Lavoro.

Tale risultato è strettamente collegato alla capillare attività di controllo del territorio quotidianamente svolta, tesa a garantire sicurezza e rispetto della legalità.

Ultimi Articoli

Top News

Fedriga “Berlusconi nome spendibile per il Quirinale”

23 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Penso che quello di Silvio Berlusconi sia un nome spendibile, non è l’unico, ma è spendibile. E’ una persona che ha avuto un’esperienza di Governo molto importante e credo che questo sia un vantaggio. Credo che una valutazione si possa fare scevri da ideologie”. Lo ha detto Massimiliano Fedriga, presidente della Regione […]

[…]