Grottolella, correntisti truffati: condanna in Cassazione per ex direttore Poste

Oltre due milioni di euro sottratti a 38 correntisti che Poste Italiane ha poi indennizzato.

La truffa ai danni dei clienti era stata compiuta dall’ex direttore della filiale di Grottolella , T.G. di 56 anni.

Condannato in primo in primo grado a cinque anni e cinque mesi di reclusione per peculato, la pena era stata confermata anche dai giudici della Corte di Appello con l’aggiunta del  pagamento delle spese processuali.

L’ex direttore, attraverso i propri legali, non si era dato per vinto e aveva proposto appello in Cassazione ma i giudici della VI sezione penale non hanno modificato la sentenza confermando 5 anni e 5 mesi di reclusione per i  fatti avvenuti tra il 2008 e il 2013.

Ultimi Articoli

Top News

Coronavirus, 22.865 nuovi casi e 339 decessi in 24 ore

4 Marzo 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Corrono i contagi in Italia. I nuovi positivi al coronavirus, secondo i dati forniti dal Ministero della Salute, sono 22.865, in crescita rispetto ai 20.884 di ieri, a fronte di 339.635 tamponi processati, e che determina un indice di positività che sale al 6,7%. Leggero calo dei decessi, 339 (-8), i guariti […]

[…]

Top News

Pd, Zingaretti “Stillicidio non finisce, mi dimetto da segretario”

4 Marzo 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Nelle prossime ore scriverò alla Presidente del partito per dimettermi formalmente. L’Assemblea Nazionale farà le scelte più opportune e utili”. Lo annuncia su Facebook il leader del Pd Nicola Zingaretti.“Lo stillicidio non finisce – esordisce il post -. Mi vergogno che nel Pd, partito di cui sono segretario, da 20 giorni si […]

[…]

Top News

M5S, Grillo “Conta il peso, non il numero dei ministeri”

4 Marzo 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Il MoVimento 5 Stelle ha deciso di non sottrarsi alle sue responsabilità di primo partito in Parlamento. Daremo il meglio per contribuire a fare un uso più lungimirante possibile dei 210 miliardi che l’Unione Europea – anche grazie al presidente Giuseppe Conte – mette straordinariamente a disposizione dell’Italia per uno straordinario Piano […]

[…]