Grottaminarda: Cadavere nascosto in casa per continuare a riscuotere la pensione

Era morto da oltre un mese: è stato tenuto nascosto in casa. (leggi qui) Lo avrebbero tenuto per chissà quanto tempo se i vicini di casa non avessero allertato i carabinieri poiché proveniva un cattivo odore dall’abitazione occupata da un vedovo di 77 anni.

I militari sono intervenuti a Grottaminarda, nell’abitazione di via Papa Giovanni XXIII dove viveva l’ex dipendente delle Poste insieme al figlio di 47 anni. Lo spettacolo che si è presentato ai loro occhi è stato raccapricciate: il corpo dell’uomo era in avanzato stato di decomposizione. Nell’appartamento dove vivevano, nella stanza tappezzata con le foto di padre e figlio, accanto al cadevere sono stati trovati medicinali.  La morte, secondo un primo esame esterno, sarebbe avvenuta per cause naturali, come avrebbe dichiarato il figlio. 

Il cadavere è stato trasportato presso l’obitorio dell’Ospedale Rummo di Benevento, a disposizione dell’autorità giudiziaria che avrebbe disposto l’autopsia a fugare ogni dubbio.

Le indagini dei carabinieri, svolte attraverso le testimonianze dei vicini, avrebbero accertato che si era cercato di coprire il pessimo odore proveniente dall’abitazione, cospargendo quotidianamente prodotti deodoranti. Sarebbe peraltro emerso un particolare ancora più raccapricciante: il motivo secondo cui sarebbe stato tenuto in casa il cadavere dell’uomo, a quanto pare, era per continuare a riscuotere le pensione del 77enne.

Ultimi Articoli

Top News

Il tennista Jannik Sinner nuovo ambassador del Parmigiano Reggiano

11 Settembre 2020 0
REGGIO EMILIA (ITALPRESS) – Il diciannovenne Jannik Sinner, giovane promessa del tennis, diventa il nuovo volto del Parmigiano Reggiano. Il talento di San Candido è il più giovane classificato tra i primi 100 della classifica mondiale Atp, dove è stato numero 68 il 17 febbraio 2020. Detentore di tre titoli Challenger e due ITF, è […]

[…]

Top News

Pil, Confindustria “Recupero tormentato, deboli i servizi”

11 Settembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – Gli ultimi dati sull’economia italiana inducono a confermare che nel terzo trimestre si registrerà una risalita del PIL di circa il 9%, contenuta rispetto al crollo nel primo e nel secondo (-17,6%). L’attività resta quindi compressa molto sotto i livelli pre-Covid. Nel 2020 il PIL si attesterà tra -10 e -11%. E’ […]

[…]