Frode fiscale da sei milioni di euro, imprenditori conciari nel mirino della Procura

Un sequestro per equivalente da sei milioni di euro, iva evasa con il sistema delle frodi carosello, sei persone indagate, cinque società operanti del settore della concia e della commercializzazione pelli finite sotto inchiesta. Le indagini riguardano aziende operanti tra Solofra e Montoro.

Questi gli elementi di un’inchiesta sviluppata dalla Procura della Repubblica di Avellino che ha impiegato personale delle Dogane Campania – Calabria e i Carabinieri del Comando provinciale di Avellino. Gli avvisi di garanzia sono stati notificati anche a Milano. A darne notizia è Il Quotidiano del Sud.In tre anni secondo gli inquirenti il gruppo finito nell’inchiesta avrebbe evaso i sei milioni di imposta utilizzando le cosiddette società cartiera registrate all’estero per mettere in pratica la frode carosello.

Ultimi Articoli

Avellino

Fallimento Elital, un arresto e tre interdizioni

24 Novembre 2021 0

Nella giornata odierna, al termine di attività di indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Avellino, militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Avellino, hanno dato esecuzione all’ordinanza emessa dal G.I.P. presso il […]

Attualità

L’Asl di Avellino potenzia i centri vaccinali

24 Novembre 2021 0

In relazione all’aumento delle adesioni per la somministrazione della terza dose, a seguito dell’apertura a tutte le fasce di età e il contestuale accorciamento dell’intervallo per la somministrazione della dose “booster” ( da 6 a […]