Viola gli obblighi: denunciato sorvegliato speciale

I Carabinieri della Compagnia di Sant’Angelo dei Lombardi hanno denunciato un pregiudicato ritenuto responsabile di violazione degli obblighi inerenti la Sorveglianza Speciale.

Lo stesso, sebbene sottoposto alla citata misura di prevenzione, è stato sorpreso dai militari dell’Aliquota Radiomobile a girovagare in tarda serata nel centro di Lioni, trasgredendo le prescrizioni impostegli.

A suo carico è scattato dunque il deferimento in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria.

La Sorveglianza Speciale viene applicata ai soggetti che vengono ritenuti pericolosi per la sicurezza e per la pubblica moralità e, in particolare, a quei soggetti che, sulla base di elementi di fatto:

–      debbano ritenersi abitualmente dediti a traffici delittuosi;

–      si sospetta vivano abitualmente, per la condotta ed il tenore di vita, anche in parte, con i proventi di attività delittuose;

–      siano sospettati di essere dediti alla commissione di reati che offendono o mettono in pericolo l’integrità fisica o morale dei minorenni, la sanità, la sicurezza o la tranquillità pubblica.

 

Ultimi Articoli

Top News

Zone rosse, Conflavoro “Permettere di raggiungere i negozi extra-Comune”

20 Novembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – Conflavoro Pmi ha inviato nei giorni scorsi una richiesta formale al ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, affinchè fornisca una interpretazione estensiva dell’ultimo Dpcm così da permettere alle persone di recarsi, in zona rossa, fuori dal proprio comune al fine di raggiungere tutti gli esercizi commerciali limitrofi e non solo quelli di generi alimentari. […]

[…]

Top News

Coronavirus, Speranza rinnova le misure per sei regioni

20 Novembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha firmato un’ordinanza, in vigore da oggi, con cui si rinnovano le misure relative alle Regioni Calabria, Lombardia, Piemonte, Puglia, Sicilia, Valle d’Aosta. La nuova ordinanza è valida fino al 3 dicembre 2020, “ferma restando la possibilità di nuova classificazione prevista dal decreto del Presidente del […]

[…]