Vesuvio: rischio eruzione, bufera su Bertolaso

Vesuvio: rischio eruzione, bufera su Bertolaso

“Un possible ‘risveglio’ del Vesuvio, anche se assolutamente non previsto ne’ prevedibile, resta per il nostro paese ”il primo problema di Protezione civile” e questo sia per la densita’ abitativa dei 18 comuni della cosiddetta ‘zona rossa’, fattasi particolarmente intensa dal dopo guerra ad oggi, sia per la potenza di una eventuale esplosione”. Le parole del capo della protezione civile Guido Bertolaso pronunciate nel corso di una conferenza stampa nella sede della Stampa estera a Roma sui rischi legati ai vulcani in Italia hanno suscitato un polverone di polemiche in Campania. Il capo della nostra Protezione civile ha spiegato che ”quello che potenzialmente ha il colpo in canna peggiore e’ l’isola di Ischia che in pochi sanno essere un vulcano attivo” e che sta accumulando la sua camera magmatica. Ma il Vesuvio, ha poi aggiunto il sottosegretario, ”resta il piu’ grosso problema di protezione civile oggi in Italia visto che interi paesi, soprattutto dal dopo-guerra in poi, sono cresciuti salendo verso la bocca del vulcano”. Quello dell’eruzione del Vesuvio, comunque, ”non e’ un problema di attualita’ perche’ tutti gli strumenti che lo monitorano continuamente – ha detto Bertolaso – confermano che e’ tranquillo e dormiente”. Ma se il Vesuvio si svegliasse, ha spiegato ancora Bertolaso, si creerebbe una situazione ”assolutamente drammatica” non solo per la zona vesuviana, ma per l’intera regione. In meno di una settimana, se il fenomeno dovesse presentarsi, si dovrebbe provvedere all’evacuazione di non meno di 650 mila persone da portare in salvo da una colonna di fumo e lapilli che gli esperti calcolano dell’altezza di non meno di 20 chilometri con la cenere che cadrebbe sulle case con una densita’ di almeno due metri per metro quadrato”. Bertolaso ha, quindi, confermato che gia’ esiste un piano di evacuazione che si sta mettendo a punto con le autorita’ locali e con le forze armate e che, al momento, quello che si puo’ chiedere a livello regionale e’ che nessuna nuova costruzione venga edificata nella ‘zona rossa’. Secondo molti scienziati e geologi, però, sono infondate le preoccupazioni di Bertolaso. “Le frasi pronunciate ieri non stanno né in cielo né in terra”. A parlare è il professor Sandro De Vita, vulcanologo e primo ricercatore presso l’Osservatorio Vesuviano. Il vulcanologo napoletano aggiunge: “Sono d’accordo solo sulla questione dei piani di evacuazione, la cui organizzazione però spetta al Consiglio dei Ministri e alla Protezione Civile, ma parlar di pericolo imminente è assolutamente fuori luogo”. A gettare acqua sul fuoco ci ha pensato il neo governatore Stefano Caldoro. “Non c’é un nuovo allarme Vesuvio, ma un problema di controllo”. ha detto il presidente della Regione Campania in merito alle dichiarazioni di Guido Bertolaso. “Il rischio Vesuvio è un rischio noto – ha detto – che noi dobbiamo prevenire”. “E’ in questa direzione – ha concluso – che va il segnale di Bertolaso”.

Ultimi Articoli

Top News

Afghanistan, Lamorgese “Approccio coordinato Ue per l’accoglienza”

31 Agosto 2021 0
BRUXELLES (BELGIO) (ITALPRESS) – “Tutti i paesi Ue hanno dato piena disponibilità per un approccio ordinato e complessivo per gestire gli arrivi e i flussi di afgani” che scappano dal regime dei talebani. Così il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese al termine del Consiglio Ue Affari Interni straordinario sull’Afghanistan.“Tutti i Paesi hanno dato la loro disponibilità […]

[…]

Top News

Anche a Palermo gli impianti cocleari per curare la sordità grave

31 Agosto 2021 0
PALERMO (ITALPRESS) – Anche a Palermo e nella Sicilia occidentale sono riusciti con successo i primi interventi con l’applicazione di un impianto cocleare che cura i pazienti affetti da sordità profonda. Un sistema che viene applicato a tutti quei casi per i quali le classiche protesi non sortiscono gli effetti sperati. Ad eseguire le operazioni […]

[…]

Top News

Covid, Sileri “13-14 milioni di italiani devono ancora vaccinarsi”

31 Agosto 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Poco più di quaranta milioni di italiani non hanno completato il ciclo vaccinale, ma hanno fatto almeno una dose . Il che significa che abbiamo ancora 13-14 milioni di italiani che devono vaccinarsi: chiaramente, sul totale di 60 milioni, vanno esclusi coloro che non sono vaccinabili perchè sotto i 12. Poi è […]

[…]

Top News

Covid, 5.498 nuovi casi e 75 decessi

31 Agosto 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Salgono i casi Covid in Italia. I nuovi contagiati – secondo il bollettino del ministero della Salute – sono 5.498 (ieri erano stati 4.257), con un numero record di tamponi processati, 307.643 e che fa crollare il tasso di positività all’1,78%. I deceduti sono 75 (+18); su questo dato la Regione Siciliana […]

[…]

Top News

Green pass, Bonomi “Sindacato fugge da responsabilità”

31 Agosto 2021 0
PARMA (ITALPRESS) – “Ho tentato ogni cosa per convincere il sindacato che dovevamo fronteggiare questa nuova minaccia, con lo stesso spirito che ci ha portato a fare i protocolli di sicurezza sui luoghi di lavoro, protocolli tra i più avanzati in Europa. Bastava adeguare quelli esistenti all’uso estensivo del green pass sui luoghi di lavoro, […]

[…]