Vendeva casalinghi, ferramenta ed utensileria senza licenza

Un’azione condotta dal personale della Polizia Municipale e dai Carabinieri di San Martino Valle Caudina, direttamente gestita dai rispettivi Comandanti, ha permesso di appurare, anche grazie alla collaborazione di alcuni cittadini, l’attività illegale svolta da un commerciante di casalinghi, ferramenta ed utensileria, al quale sono state notificate due sanzioni amministrative di 5.000 euro, oltre all’obbligo di interrompere la forma commerciale illecitamente esercitata. L’arcano è stato scope…

Un’azione condotta dal personale della Polizia Municipale e dai Carabinieri di San Martino Valle Caudina, direttamente gestita dai rispettivi Comandanti, ha permesso di appurare, anche grazie alla collaborazione di alcuni cittadini, l’attività illegale svolta da un commerciante di casalinghi, ferramenta ed utensileria, al quale sono state notificate due sanzioni amministrative di 5.000 euro, oltre all’obbligo di interrompere la forma commerciale illecitamente esercitata. L’arcano è stato scoperto dai Carabinieri e dalla Polizia Municipale a seguito di una dettagliata ricostruzione nata dalla titolarità di quattro partite iva utilizzate in modo incrociato. L’attività di indagine e di controllo, relativamente all’esercizio commerciale di circa 1500 mq., ha avuto inizio da diverse settimane ed è stata svolta anche attraverso servizi in abito civile, identificando diversi acquirenti ignari dell’azione, consentendo inoltre di fare emergere presunti illeciti di natura fiscale che saranno rimessi al vaglio degli organi competenti. Dai Comandi si apprende che i servizi di contrasto all’abusivismo commerciale saranno sempre di più sotto la lente degli organi di polizia, in modo particolare per i soggetti finali della filiera, ovvero quella direttamente a contatto con i consumatori. L’amministrazione comunale, al fine di porre in essere azioni incisive contro tale fenomeno che ha raggiunto dimensioni di particolare offensività, in particolare quello ambulante ai danni degli esercenti regolari, ribadisce il proprio impegno sui fronti della prevenzione e repressione attraverso strategie che si svilupperanno in modo particolare in questo periodo natalizio, ottimizzando l’impiego della polizia municipale in particolar modo alla tutela dei consumatori.

Ultimi Articoli

Attualità

Un ulivo per Chiara, vittima del Covid a 17 anni

3 Dicembre 2021 0

A distanza di un anno dalla scomparsa di Chiara Vittoria, la più giovane vittima del Covid-19 in Irpinia, i genitori della 17enne di Avella ricorderanno la cara figlia piantando un ulivo nell’aiuola di fronte al […]