Vallata, arrestato 21enne per tentato furto al distributore Q8

Il 14 novembre 2010 ignoti avevano provato a compiere un furto presso il distributore Q8 ubicato nella zona P.I.P. di Vallata. L’immediato arrivo di una pattuglia della locale Stazione aveva evitato che il malfattore riuscisse nel suo intento. Nonostante i numerosi posti di blocco attivati nell’immediatezza dalla Compagnia di Ariano Irpino del ladro neppure l’ombra. Il malfattore aveva tentato di forzare la cassa continua del distributore che eroga carburante anche di notte grazie al servizio self service, ma grazie alla conformazione della strada che adduce al distributore riuscì a notare l’autovettura di servizio dei carabinieri e a darsi immediatamente alla fuga. Da quella notte del 14 novembre 2010, i Carabinieri hanno ricostruito quanto accaduto. Hanno dapprima fatto un identikit dell’individuo notato nei pressi del distributore e in seguito hanno proceduto a una ricognizione fotografica individuando in un 21enne il responsabile del tentato furto che alla vista dell’autovettura dei carabinieri di Vallata si era dato a precipitosa fuga facendo perdere le sue tracce. I Carabinieri dopo aver ricostruito l’accaduto hanno consegnato una dettagliata informativa alla Procura arianese che ha chiesto immediatamente l’emissione di un provvedimento cautelare a carico di P.M. Il Procuratore Dottore Luciano D’Emmanuele e il Sostituto Arturo De Stefano hanno chiesto che il responsabile del tentato furto finisse agli arresti domiciliari. In pochi giorni il G.I.P. Dott.ssa Gelsomina Palmieri ha emesso l’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari che i carabinieri di vallata hanno eseguito nelle prime ore di oggi. Ora il 21enne si trova ristretto nella sua abitazione in regime di arresti domiciliari a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Ultimi Articoli

Politica

Il sindaco e la sindrome De Luca

6 Dicembre 2021 0

Bisogna ammettere che il sindaco di Avellino ha ragione quando denuncia un eccesso di critica sull’operato della sua amministrazione. Dovrebbe essere evidente che i problemi della città sono tali e tanti che nessuno può ancora […]