Tentato furto di castagni, scarcerati i due romeni

Sono stati dietro le sbarre per meno di 24 ore i due romeni che nella mattinata di ieri (giovedì 10 marzo 2016) a seguito di una operazione congiunta dei Carabinieri della Stazione di Lauro e di Quindici, sono stati sorpresi mentre tagliavano circa 100 castagni di proprietà demaniale siti in località Cerreto, per un peso complessivo di oltre 150 quintali. Questa mattina i due rumeni arrestati sono stati condotti davanti al Tribunale di Avellino per il giudizio per direttissima. …

Sono stati dietro le sbarre per meno di 24 ore i due romeni che nella mattinata di ieri (giovedì 10 marzo 2016) a seguito di una operazione congiunta dei Carabinieri della Stazione di Lauro e di Quindici, sono stati sorpresi mentre tagliavano circa 100 castagni di proprietà demaniale siti in località Cerreto, per un peso complessivo di oltre 150 quintali. Questa mattina i due rumeni arrestati sono stati condotti davanti al Tribunale di Avellino per il giudizio per direttissima.
Ascoltati anche i Carabinieri della Stazione di Lauro, nella persona del Comandante Savarese, che hanno proceduto all’arresto dei due in fragranza di reato. Il Tribunale di Avellino, accogliendo la tesi del difensore di fiducia dei due arrestati, l’avvocato Rolando Iorio, che ha evidenziato come in realtà si trattava solo di un tentativo di furto e non di un furto consumato, ha disposto l’immediata scarcerazione dei due uomini che sono stati quindi rimessi in libertà. Il processo inizierà il prossimo 21 Giugno. Il Pubblico Ministero aveva chiesto l’applicazione della misura cautelare.

Ultimi Articoli

Attualità

Un ulivo per Chiara, vittima del Covid a 17 anni

3 Dicembre 2021 0

A distanza di un anno dalla scomparsa di Chiara Vittoria, la più giovane vittima del Covid-19 in Irpinia, i genitori della 17enne di Avella ricorderanno la cara figlia piantando un ulivo nell’aiuola di fronte al […]