Tentano truffa dello specchietto: due irpini arrestati a Roma

Una truffa che purtroppo non passa mai di moda, quella cosiddetta “dello specchietto”. A tentare di metterla a segno nella serata di ieri, due irpini (un 58enne originario di Avellino, ma da tempo residente a Roma, e un 35enne originario di Napoli e attualmente residente nella provincia di Avellino), i quali sono stati arrestati dai carabinieri della capitale per tentata truffa aggravata in concorso. La vittima un giovane automobilista di 29 anni che stava transitando lungo via Vittorio Zincone,…

Una truffa che purtroppo non passa mai di moda, quella cosiddetta “dello specchietto”. A tentare di metterla a segno nella serata di ieri, due irpini (un 58enne originario di Avellino, ma da tempo residente a Roma, e un 35enne originario di Napoli e attualmente residente nella provincia di Avellino), i quali sono stati arrestati dai carabinieri della capitale per tentata truffa aggravata in concorso. La vittima un giovane automobilista di 29 anni che stava transitando lungo via Vittorio Zincone, uno dei due ha lanciato un oggetto contro l’auto del ragazzo. Il rumore ha fermato l’ignaro automobilista. L’uomo è stato avvicinato dal secondo truffatore che gli ha fatto credere che quel rumore fosse stato l’urto con la sua vettura. Il truffatore avrebbe dichiarato che ne era rimasto danneggiato il proprio specchio retrovisore, per poi chiedere 350 euro a titolo di risarcimento. A quel punto sono intervenuti i militari, i quali, vista la scena da lontano, hanno fatto scattare le manette ai polsi dei malviventi. L’auto de due è stata anche sequestrata, poichè sprovvista della copertura assicurativa.

Ultimi Articoli

Attualità

Un ulivo per Chiara, vittima del Covid a 17 anni

3 Dicembre 2021 0

A distanza di un anno dalla scomparsa di Chiara Vittoria, la più giovane vittima del Covid-19 in Irpinia, i genitori della 17enne di Avella ricorderanno la cara figlia piantando un ulivo nell’aiuola di fronte al […]