Strage A16, vertici società Autostrade tra i 15 avvisi di garanzia

La procura della Repubblica di Avellino ha chiuso le indagini sull’incidente avvenuto il 31 luglio 2013 lungo l’autostrada A16 Napoli-Canosa, nel quale persero la vita quaranta persone. Gli avvisi di conclusione indagini sono stati inviati a 15 persone, indagate a vario titolo per omicidio colposo plurimo, disastro colposo, falso in atto pubblico. Tra i destinatari il titolare della ditta “Mondo Travel” Gennaro Lametta, che noleggio’ il bus precipitato dal viadotto ‘Acqualonga’ e i vertici della…

La procura della Repubblica di Avellino ha chiuso le indagini sull’incidente avvenuto il 31 luglio 2013 lungo l’autostrada A16 Napoli-Canosa, nel quale persero la vita quaranta persone. Gli avvisi di conclusione indagini sono stati inviati a 15 persone, indagate a vario titolo per omicidio colposo plurimo, disastro colposo, falso in atto pubblico. Tra i destinatari il titolare della ditta “Mondo Travel” Gennaro Lametta, che noleggio’ il bus precipitato dal viadotto ‘Acqualonga’ e i vertici della società Autostrade Per l’Italia, oltre ai funzionari della Motorizzazione Civile di Napoli che falsificarono i certificati di revisione del bus. .

Ultimi Articoli

Attualità

Un ulivo per Chiara, vittima del Covid a 17 anni

3 Dicembre 2021 0

A distanza di un anno dalla scomparsa di Chiara Vittoria, la più giovane vittima del Covid-19 in Irpinia, i genitori della 17enne di Avella ricorderanno la cara figlia piantando un ulivo nell’aiuola di fronte al […]