Spaccio di stupefacenti, task force dei Carabinieri

Prosegue l’azione dei Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino, costantemente impiegati in servizi di controllo del territorio, finalizzati a garantire sicurezza e rispetto della legalità.
Nei comuni di Calabritto, Montemarano e Caposele, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Montella, unitamente ai colleghi delle locali Stazioni, hanno effettuato mirati servizi antidroga nei luoghi di maggiore ritrovo per gli adolescenti. …

Prosegue l’azione dei Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino, costantemente impiegati in servizi di controllo del territorio, finalizzati a garantire sicurezza e rispetto della legalità.
Nei comuni di Calabritto, Montemarano e Caposele, i Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Montella, unitamente ai colleghi delle locali Stazioni, hanno effettuato mirati servizi antidroga nei luoghi di maggiore ritrovo per gli adolescenti.
Il servizio straordinario è stato attuato impiegando militari sia in divisa che in borghese in un articolato dispositivo che ha permesso di effettuare molte perquisizioni, all’esito del quale sono stati denunciati tre pregiudicati (uno di Montemarano e due di Caposele) e segnalati, quali assuntori, altri 5 giovani (due di Lioni, due di Montemarano ed uno di Caposele).
In particolare, i Carabinieri individuavano A Montemarano un 30enne, già noto alle forze dell’ordine, che deteneva sostanza stupefacente da consumare insieme a due suoi coetanei. Due gli involucri con all’interno marijuana e 4 spinelli già confezionati: questo lo stupefacente sottoposto a sequestro durante il controllo che ha permesso di denunciare in stato di libertà alla Procura della Repubblica, diretta dal Dott. Rosario Cantelmo, il pregiudicato ritenuto responsabile di “detenzione di stupefacenti per uso non esclusivamente personale” e di segnalare gli altri due giovani alla Prefettura di Avellino ai sensi dell’art. 75 del D.P.R. 309/90.
Alla stessa Procura, sono stati altresì denunciati un 25enne ed un 30enne di Caposele che presso le proprie abitazioni detenevano semi di canapa indica, marijuana nonché due “grinder” per sminuzzare tale sostanza.
Nell’ambito dei medesimi servizi, a seguito di perquisizioni venivano altresì rinvenute modiche quantità di hashish e cocaina: scattavano dunque ulteriori tre segnalazioni all’Autorità Amministrativa a carico di due ragazzi di Lioni ed uno di Caposele quali “assuntori”.

Ultimi Articoli

Top News

Ufficiale, Valentino Rossi con la Petronas Yamaha nel 2021

26 Settembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – Mancava l’ufficialità e ora è arrivata. Valentino Rossi proseguirà la sua incredibile carriera nella MotoGp con la Petronas Yamaha, facendo coppia nella scuderia malese, per la stagione 2021 del Motomondiale, con l’altro italiano Franco Morbidelli. Classe 1979, il ‘Dottorè gareggia nella classe regina dal 2000 ed è l’unico pilota nella storia ad […]

[…]

Top News

Conte “Restare uniti per vincere la sfida della ripartenza”

26 Settembre 2020 0
CONTE BOLOGNA (ITALPRESS) – “Credo che oltre alla sfida della resilienza possiamo vincere anche quella della ripartenza, ed è un impegno che prendiamo davanti alle generazioni future. Non dobbiamo disunirci per vincere questa sfida”. Lo ha detto il premier Giuseppe Conte, intervenendo all’evento “#InsiemeperRicostruire – Proposte oltre l’emergenza” organizzato a Bologna dall’osservatorio economico e sociale […]

[…]

Top News

Veronafiere Restart, evento in presenza per prima iniziativa 100% online

26 Settembre 2020 0
VERONA (ITALPRESS) – Un’iniziativa in presenza per lanciare il primo evento 100% online organizzato da Veronafiere. E’ quella che la Spa di viale del Lavoro promuove attraverso Veronafiere ReStart, mercoledì 30 settembre (inizio ore 10.30), nell’Auditorium Verdi (PalaExpo) con l’architetto e urbanista Stefano Boeri che terrà una lectio magistralis sul tema “Natura e architettura: nuove […]

[…]