“Sono un avvocato, suo figlio deve pagare 2mila euro”: anziana truffata

Un’anziana di Andretta è stata truffata con la storia del finto avvocato, che le ha spillato 1700 euro. Sono in corso le indagini dei Carabinieri della Stazione di Sant’Angelo dei Lombardi, per risalire al colpevole.

“Sono un avvocato: suo figlio è bloccato in caserma perché con la macchina ha investito una donna che è in gravi condizioni. C’è una questione legale da risolvere, ma bisogna pagare subito 2mila euro. Passerà un mio collaboratore a ritirare i soldi”.

Con questa scusa propinata via telefono, il truffatore è riuscito a farsi dare tutti i risparmi a disposizione della donna.

L’anziana si è resa conto del raggiro solo qualche ora dopo, quando ha contattato il familiare raccontandogli l’accaduto.

È scattata quindi la denuncia ai Carabinieri, che hanno avviato le indagini finalizzate all’identificazione del truffatore.

Ultimi Articoli