Simulano scippo per incassare soldi dall’assicurazione: denunciati

CRONACA CONTRADA – Nel tardo pomeriggio di sabato, un 44enne ed una 32enne, rispettivamente titolare e dipendente di una ditta di Contrada, si sono recati presso la Stazione dei Carabinieri di Avellino per denunciare uno scippo subito qualche ora prima nel Comune di Contrada ad opera di due ignoti individui a bordo di una moto e con il volto travisato.
Secondo il racconto iniziale della donna, i due rapinatori si erano avvicinati alle due presunte vittime che si trovavano a piedi e, improvvisamente, scippavano dal braccio della donna una borsa contenente, a suo dire, oltre 30.000 euro provento degli incassi della settimana, proprio mentre stavano per andarli a depositare in Banca. L’episodio è sembrato fin da subito strano ai militari dipendenti dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Avellino, che hanno prima raccolto la denuncia della donna e, successivamente, per fare maggiore chiarezza, decidevano di sentire anche la versione dei fatti dell’uomo che era con lei, che confermava l’evento delittuoso.
Sebbene, però, la consumazione del reato potesse essere veritiera nel modus operandi dei presunti malviventi, c’erano alcuni dettagli che proprio non quadravano e non convincevano i militari dell’Arma di Avellino che, mentre ricevevano la denuncia della donna, si attivavano anche per cercare eventuali testimoni o telecamere che avessero potuto immortalare la scena.
Tali accertamenti tuttavia non si sono resi necessari. Sotto l’incalzare delle domande dei Carabinieri che cercavano di carpire ogni dettaglio del presunto episodio accaduto a Contrada e ogni elemento utile sui malviventi, infatti, i due sono caduti in contraddizione. Addirittura ad un certo punto, per la versione dei fatti fornita dall’uomo si poteva configurare il reato di rapina, in quanto lui aveva visto qualcosa che la donna non aveva visto, una pistola in mano ai due malviventi. Di fronte alle contestazioni dei Carabinieri della Compagnia di Avellino, alla fine prima l’uomo e poi la donna sono crollati confessando la verità. Non c’era stato, infatti, nessuno scippo e nessuna rapina. I due avevano architettato il tutto per ricevere dalla compagnia assicurativa della ditta presso cui lavorano gli oltre 30.000 euro per l’ammanco subito a seguito del presunto reato.
Purtroppo per loro, però, la vicenda si è conclusa non più con 30.000 euro nelle tasche ma con una denuncia a piede libero a loro carico per simulazione di reato. I due nel giro di qualche ora sono passati da vittime a rei e dovranno pertanto rispondere all’autorità giudiziaria avellinese di simulazione di reato. L’idea di provare a truffare l’assicurazione e prendere soldi facili non è stata certo felice per i due, che ora dovranno invece sostenere un processo penale per scontare la loro condotta.

Ultimi Articoli

Top News

Parte terza dose vaccino per anziani, Rsa e sanitari

27 Settembre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Al via la somministrazione delle dosi “booster” di vaccino anti Covid-19 a soggetti di età pari o superiore a 80anni, per il personale e gli ospiti dei presidi residenziali per anziani, per gli esercenti le professioni sanitarie e gli operatori di interesse sanitario a partire dai soggetti di età pari a 60 […]

[…]

Top News

Simone Inzaghi “Contro Shakhtar importante, non decisiva”

27 Settembre 2021 0
KIEV (UCRAINA) (ITALPRESS) – “Contro lo Shakhtar non è decisiva, ma sarà senz’altro una partita importante perchè entrambe vogliamo muovere la classifica. Per noi sarà una gara impegnativa contro un avversario di valore”. Così il tecnico dell’Inter, Simone Inzaghi, alla vigilia della sfida di Champions League sul terreno degli ucraini dello Shakhtar Donetsk. “De Zerbi? […]

[…]

Top News

Giustizia, Cartabia “Riforma necessaria, lo chiede la realtà”

27 Settembre 2021 0
MILANO (ITALPRESS) – Una riforma della giustizia è necessaria perchè “è la realtà che lo chiede”. Così il ministro della Giustizia, Marta Cartabia, intervenuta a un incontro organizzato dall’Università degli Studi di Milano. Citando il report dell’Unione europea sullo stato di diritto in Italia nel 2021, Cartabia ha osservato che nel documento si legge “una […]

[…]

Top News

Lagarde rassicura i mercati, tassi fermi fino al 2023

27 Settembre 2021 0
MILANO (ITALPRESS) – La ripresa europea è in carreggiata, salvo le incognite legate alla pandemia, ma l’inflazione sul medio periodo stenta a vedersi. Per questo la Bce terrà i tassi al minimo possibile a lungo, finchè l’aumento dei prezzi nel medio periodo non sarà stabilmente al target del 2%, senza irrigidire prematuramente la sua politica […]

[…]

Attualità

Covid in Irpinia: 9 nuovi positivi, 5 ad Avella

27 Settembre 2021 0

L’Azienda Sanitaria Locale comunica su 292 tamponi effettuati sono risultate positive al COVID  9 persone: – 1, residente nel comune di Ariano Irpino; – 1, residente nel comune di Atripalda; –  5, residenti nel comune […]