Serino, 86enne spara alla nuora dopo litigio

SERINO – Nella serata di oggi, i carabinieri di Serino hanno tratto in arresto per il reato di tentato omicidio un pensionato 86enne del posto che, alle precedenti ore 18:30 circa, all’interno del giardino della propria abitazione, aveva esploso 2 colpi d’arma da fuoco con la propria pistola Beretta calibro 7,65 (legalmente detenuta) all’indirizzo della nuora, 39enne di origine albanese, residente al piano superiore di quella stessa abitazione, attingendola con uno solo dei due colpi, al braccio…

SERINO – Nella serata di oggi, i carabinieri di Serino hanno tratto in arresto per il reato di tentato omicidio un pensionato 86enne del posto che, alle precedenti ore 18:30 circa, all’interno del giardino della propria abitazione, aveva esploso 2 colpi d’arma da fuoco con la propria pistola Beretta calibro 7,65 (legalmente detenuta) all’indirizzo della nuora, 39enne di origine albanese, residente al piano superiore di quella stessa abitazione, attingendola con uno solo dei due colpi, al braccio ed emitorace destri. Il fatto sarebbe stato perfettamente premeditato, tanto che l’anziano si sarebbe messo propri dinanzi al cancello di casa per aspettare il rientro della nuora, che era andata a fare la spesa con i suoi due figli maschi di 6 e 16 anni. Così, nonostante la presenza dei propri nipoti, appena la donna l’aveva sorpassato, lui le ha esploso un primo colpo alle spalle – senza attingerla – ed un secondo non appena quella si è girata, colpendola appunto al braccio e torace. Immediato l’allarme al 112 da parte della badante dell’anziano, con l’immediato arrivo dei carabinieri, che hanno disarmato l’anziano, il quale aveva ancora la pistola con il colpo in canna ed il cane armato, pronto per fare nuovamente fuoco.
La vittima, medicata sul posto per le primissime cura, è stata poi ricoverata in prognosi riservata (ma non in pericolo di vita) presso l’ospedale civile di Avellino e rimane da valutare l’ipotesi di un intervento chirurgico all’addome per l’estrazione dell’ogiva. I carabinieri, intanto, hanno condotto una perquisizione a casa dell’anziano, sequestrandogli la pistola, i bossoli dei colpi sparati e l’ulteriore munizionamento posseduto dall’uomo.
Al termine degli atti, avuta chiara la premeditazione del fatto, tanto per le stratificate, perduranti e pregresse contese familiari tra i due soggetti, quanto per il fatto che stava girando già da due giorni per casa con la pistola in tasca, in attesa del momento giusto, l’anziano è stato arrestato dai Carabinieri di Serino e accompagnato – nonostante la sua avanzata età – alla Casa Circondariale di Avellino.

Ultimi Articoli

Avellino

Carcere di Avellino: ancora violenza e sequestro di telefonini

2 Dicembre 2021 0

Ennesimo evento critico violento nella Casa Circondariale di Avellino. Ricostruisce l’accaduto Emilio Fattorello, segretario nazionale per la Campania del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria SAPPE: “Un detenuto problematico con patologie psichiatriche, in un raptus di inaudita […]

Ariano Irpino

L’ ospedale di Ariano riceve il bollino rosa

2 Dicembre 2021 0

L’Ospedale Frangipane di Ariano Irpino è fra i 354 ospedali italiani che hanno avuto assegnato il bollino rosa per il prossimo biennio. Fondazione Onda, Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere, premia il […]

Calcio Avellino

Avellino-Bari: sale la febbre, si va verso il sold-out

1 Dicembre 2021 0

di Dino Manganiello Nelle prime 36 ore di prevendita quasi mille biglietti staccati: più di 600 sponda biancoverde, 350 (ovvero tutti quelli disponibili) per il settore ospiti. E’ la prova inconfutabile di quanto si stia […]