Sequestrata piantagione di marijuana tra Solofra e Serino

Una vera e propria piantagione, quella scoperta dalle Fiamme Gialle di Avellino: lungo i dirupi di una zona montana a confine tra i comuni di Solofra e Serino i finanzieri del Nucleo Mobile della Compagnia di Avellino, hanno scovato, estirpato e sottoposto a sequestro numerose piante di cannabis indica (marijuana) coltivate in una zona particolarmente impervia in località “I Monaci”.
La piantagione, costituita da 24 piante di notevoli dimensioni, in perfetto stato di vegetazione, era stata messa a dimora all’interno di contenitori per vernici. La stessa, era stata mimetizzata ad arte tra la fitta vegetazione e le baracche in lamiera, dove trovavano riparo anche diversi capi di bestiame.
Dopo una mirata attività di intelligence, i finanzieri sono intervenuti nel fondo dove hanno trovato tale D.D. – di anni 54 – originario del solofrano, intento alla cura tanto dei bovini quanto, e soprattutto, delle preziose piante. Nel corso della successiva perquisizione, all’interno di una delle varie baracche ivi presenti, celati in un sacco di juta, venivano rinvenute nr. 131 cartucce ad uso caccia, di vario calibro, mentre presso il proprio domicilio venivano rinvenute ulteriori piante di cannabis. In tutto, sono stati sottoposti a sequestro circa kg 2 di marijuana.
Il soggetto è stato, quindi, tratto in arresto e tradotto presso il proprio domicilio su disposizione del P.M. di turno presso la Procura della Repubblica di Avellino. L’attività investigativa è ancora in corso, al fine di accertare il coinvolgimento di altri soggetti interessati all’illecita attività.

Ultimi Articoli

Politica

Il sindaco e la sindrome De Luca

6 Dicembre 2021 0

Bisogna ammettere che il sindaco di Avellino ha ragione quando denuncia un eccesso di critica sull’operato della sua amministrazione. Dovrebbe essere evidente che i problemi della città sono tali e tanti che nessuno può ancora […]