Schianto a Nusco: grave giovane, eliambulanza non può atterrare

Schanto lungo l’Ofantina all’altezza del bivio per Nusco: il bilancio è di due feriti, uno dei quali è in gravi condizioni. Si tratta di un 36enne di Lioni che era alla guida di una macchina che, per cause in corso di accertamento, ha un automezzo dell’Anas. L’impatto è stato violento. Il mezzo dell’Anas è finito su di un fianco, mentre l’autovettura s’è ribaltata diventando un ammasso di lamiere. Ferito anche un operaio dell’ente che si occupa di assistenza stradale. E intanto su quanto accaduto, ma soprattutto sui soccorsi, monta la polemica. Il 36enne di Lioni, che è ricoverato presso il Secondo Policlinico di Napoli, doveva essere trasferito in eliambulanza, ma purtroppo l’elicottero ieri sera non è potuto atterrare a Sant’Angelo dei Lombardi a causa della fitta nebbia.

Ultimi Articoli

Top News

Staffetta 4×100 in finale, Jacobs “Faremo grandi cose”

5 Agosto 2021 0
TOKYO (GIAPPONE) (ITALPRESS) – L’Italia conquista la finaleolimpica della staffetta 4×100 ai Giochi di Tokyo. Lorenzo Patta,Marcell Jacobs, Eseosa Desalu e Filippo Tortu hanno chiuso al 3°posto la seconda batteria correndo in 37″95, nuovo record italiano e quarto tempo di accesso alla finale. “Dove tengo la medaglia d’oro? Ancora nel letto insieme a me, ci […]

[…]

Top News

Milan sconfitto ai rigori dal Valencia in amichevole

4 Agosto 2021 0
VALENCIA (SPAGNA) (ITALPRESS) – Un altro pareggio dopo quello col Nizza per il Milan che prosegue la sua marcia di avvicinamento verso le prime gare ufficiali: 0-0 al Mestalla contro il Valencia, che si prende poi ai rigori il 49esimo Trofeu Taronja. Decisivo l’errore di Krunic.Pioli parte con Maignan fra i pali, Conti e Ballo-Tourè […]

[…]

Top News

Per Intesa Sanpaolo conti in crescita, nuovo piano quadriennale

4 Agosto 2021 0
TORINO (ITALPRESS) – Intesa Sanpaolo chiude il semestre con tre miliardi di utile, l’obiettivo di arrivare almeno a quattro a fine anno e salire fino a cinque miliardi per tutto il 2022. L’anno prossimo è anche quello del nuovo piano industriale quadriennale, cui il Ceo Carlo Messina sta lavorando. Una boccata d’ossigeno fondamentale per i […]

[…]