Scandalo rifiuti, arrestati due irpini

Scandalo rifiuti, arrestati due irpini
Anche due imprenditori irpini finiscono nel blitz sul traffico di rifiuti nel centro italia operato dai carabinieri del Nucleo operativo ecologico. Complessivamente sono state arrestate tredici persone. Nell’operazione sono stati coinvolti due aziende della provincia di Avellino che trasferivano rif…

Scandalo rifiuti, arrestati due irpini

Anche due imprenditori irpini finiscono nel blitz sul traffico di rifiuti nel centro italia operato dai carabinieri del Nucleo operativo ecologico. Complessivamente sono state arrestate tredici persone. Nell’operazione sono stati coinvolti due aziende della provincia di Avellino che trasferivano rifiuti tossici nell’inceneritore di Colleferro, alle porte di Roma. In manette Gaetano De Feo titolare della DEFIAM azienda di Serino specializzata nel trasporto e smaltimento di rifiuti e di Pantaleone Dentice gestore di un impianto rifiuti alla località Arcella di Montefredane. Nell’inchiesta coordinata dalla Procura di Velletri sono emerse gravi irregolarità nello smaltimento presso l’impianto laziale. Inceneriti, secondo i militari dell?Arma, rifiuti speciali e anche pericolosi che figuravano formalmente come come Cdr.

Ultimi Articoli