Rotondi sotto choc per la morte di Giovanni: stava per diventare papà

La comunità di Rotondi è sotto choc per la morte di Giovanni Petecca di appena 23 anni.

Il giovane irpino si è spento all’ospedale “Cardarelli” di Napoli.

Giovanni, nel pomeriggio della vigilia di Capodanno, si era sentito male, avvertendo dolori lancinanti all’addome ed era stato ricoverato al Rummo di Benevento.

Qui era stata fatta una prima diagnosi di un male, oramai, arrivato alla sua fase acuta, di cui nessuno si era mai accorto prima. Per questo motivo, i medici della struttura sannita ne avevano disposto, d’urgenza, il trasferimento all’ospedale Cardarelli di Napoli.

Ma anche qui, non c’è stato nulla da fare: il suo fegato era compromesso ed il suo cattivo funzionamento aveva bloccato tutti gli organi vitali.

Ieri mattina, alle ore 5 e 30, Giovanni è deceduto.

Il sindaco Antonio Russo ha scritto: «Rotondi piange un altro suo giovane figlio. A dicembre scorso ci eravamo stretti alla famiglia di Pellegrino Rungi, oggi a quella di Giovanni Petecca. Siamo rattristati per l’evento tragico e siamo vicini al papà Raffaele alla mamma Lucia alla sorella alla famiglia tutta ed allo zio Giovanni, che fa parte della nostra squadra amministrativa». Per questi due giorni in segno di rispetto sono sospese le manifestazioni natalizie».

La fidanzata di Giovanni, Annarita aspetta un bambino che nascerà tra qualche settimana.

Ultimi Articoli

Top News

Coronavirus, 15.370 nuovi casi e 310 decessi in 24 ore

17 Aprile 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Sono 15.370 i nuovi casi di Coronavirus in Italia (ieri 15.943) a fronte di 331.734 tamponi effettuati su un totale di 54.864.328 da inizio emergenza. E’ quanto si legge nel bollettino del Ministero della Salute – Istituto Superiore di Sanità di oggi. Nelle ultime 24 ore sono stati 310 i decessi, che […]

[…]

Top News

Salvini “Mio rinvio a giudizio decisione più politica che giudiziaria”

17 Aprile 2021 0
PALERMO (ITALPRESS) – “Quello che si è deciso in quest’aula ha un sapore politico più che giudiziario”. Lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini, parlando con i giornalisti a Palermo dopo il rinvio a giudizio per il caso Open Arms.“Ieri ho contribuito a dissequestrare gli italiani, che la prossima settimana potranno andare dopo […]

[…]