Quindici, detenzione e commercio illegale gas nel campo sportivo

CRONACA QUINDICI – I Carabinieri della Compagnia di Baiano, a seguito di appositi servizi finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati in genere ed in particolar modo del commercio abusivo, hanno deferito all’Autorità Giudiziaria un soggetto 35enne pregiudicato del posto, per diverse violazioni inerenti la detenzione ed il commercio di materie esplodenti. In particolare, i militari della Stazione di Quindici, nel corso di diversi servizi effettuati nei giorni precedenti hanno not…

CRONACA QUINDICI – I Carabinieri della Compagnia di Baiano, a seguito di appositi servizi finalizzati alla prevenzione e repressione dei reati in genere ed in particolar modo del commercio abusivo, hanno deferito all’Autorità Giudiziaria un soggetto 35enne pregiudicato del posto, per diverse violazioni inerenti la detenzione ed il commercio di materie esplodenti. In particolare, i militari della Stazione di Quindici, nel corso di diversi servizi effettuati nei giorni precedenti hanno notato numerose autovetture che in diversi orari della giornata transitavano e sostavano nelle vicinanze del campo sportivo di proprietà del Comune di Quindici.
Nella giornata di ieri, la pattuglia automontata entrando nel predetto campo verificava la presenza di un locale abusivamente adibito a distributore di gas propano liquido, con all’interno un’ elettropompa, una bilancia e la giacenza di numerose bombole di gas per uso domestico. Il soggetto suindicato, gestiva tale attività senza nessuna autorizzazione, in completa violazione della normativa di sicurezza inerente la trattazione di materie esplosive. Con le predette apparecchiature, il cui funzionamento avveniva mediante allaccio abusivo alla linea pubblica comunale di energia elettrica, si provvedeva a travasare il gas da bombole di grandi dimensioni in quelle da 10 litri, per uso domestico. In seguito alla pericolosità di quanto rinvenuto, i militari operanti procedevano nell’immediatezza a bloccare le operazioni di fornitura di gas, porre sotto sequestro il locale e chiedere l’intervento dei vigili del fuoco, che attuavano tutte le procedure necessarie a mettere in sicurezza l’area, anche mediante apposita strumentazione per la rilevazione di eventuali campi di infiammabilità.

Ultimi Articoli

Attualità

Covid in Irpinia: 72 casi. 9 ad Avellino

26 Novembre 2021 0

‘Azienda Sanitaria Locale comunica su 1.069 tamponi effettuati sono risultate positive al Covid 72 persone: – 2, residenti nel comune di Aiello del Sabato; – 4, residenti nel comune di Altavilla Irpina; – 2, residenti […]