Provini Rai per aspiranti veline, ma era una truffa

Provini Rai per aspiranti veline, ma era una truffa

Ai provini si erano presentate in 200. Le donne, tutte di età compresa tra i 20 ed i 40 anni, avevano risposto con entusiasmo all’avviso affisso sulle locandine di un’intera regione. Anche da Avellino erano state una decina le aspiranti veline che sognavano di entrare nel mondo Rai. Sta di fatto che al Grand Hotel Salerno, dove si dovevano tenere i provini, di produttori non c’era nemmneno l’ombra. L’iniziativa, come detto, era stata pubblicizzata sia on line che tramite delle locandine dedicate ad un premio internazionale per talenti del cinema e della televisione. Locandina contrassegnata da tanto di logo Rai. Ma, da quanto si è appreso, l’emittente nazionale è estranea alle selezioni per le quali le aspiranti attrici hanno riferito di aver versato una somma oscillante tra i dieci ed i cinquanta euro. Per l’intera giornata di ieri, gli uomini del capitano Enrico Calandro hanno ascoltato le testimonianze delle ragazze: alcune erano state contattate telefonicamente, altre avevano risposto ad annunci pubblicati su Internet. Hanno riferito di aver versato il denaro su un conto corrente su cui sono in corso accertamenti. I carabinieri stanno infatti passando al setaccio sia i tabulati telefonici che la Rete, nella speranza di riuscire a rintracciare elementi utili per l’identificazione delle persone che si sono qualificate come produttori. Indagini a tutto campo anche su conti correnti postali e bancari su cui le donne hanno versato le somme richieste a titolo di quota di partecipazione per il provino. Risulta non pagata – se non per la percentuale di un acconto previsto dal contratto – la sala convegni dell’albergo del lungomare dove le partecipanti al casting, in compagnia di amici e parenti, hanno sostato fino a tarda sera, nella speranza che si presentasse qualcuno per esaminare il loro talento. Nella tarda serata di domenica, al Grand Hotel, sono giunte anche le ambulanze del “118” perchè alcune persone, tra cui un’anziana ed un bambino, avevano accusato un malore. «In albergo c’era un signore che ha detto di essere dell’organizzazione e che ci ha versato un acconto per il fitto della sala – ha spiegato il direttore dell’albergo Pacifico Marinato – Non so perchè i provini non si siano più tenuti. Saranno i carabinieri ad accertarlo». Gli investigatori hanno interrogato a lungo anche un regista che domenica era in albergo. Ma l’ipotesi su cui i militari stanno lavorando è che vi sia un gruppo composto da tre o quattro persone che avrebbe organizzato i provini che, per cause ancora in corso di accertamento, sono saltati.

Ultimi Articoli

Top News

Afghanistan, decine di morti a Kabul in attentati dell’Isis

26 Agosto 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – L’orrore tra i disperati di Kabul. La morte che divora e inghiotte la vita di afghani che speravano di imbarcarsi su un aereo sognando la libertà. Due esplosioni quasi contemporanee, la prima a ridosso dell’aeroporto, la seconda nei pressi di un hotel in cui da qualche giorno si raggruppano i cittadini che […]

[…]

Top News

Durigon si dimette, “Mai fascista, commesso errori e mi scuso”

26 Agosto 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Un processo di comunicazione si valuta non in base alle intenzioni di chi comunica, ma al risultato ottenuto su chi riceve il messaggio: è chiaro che, nella mia proposta toponomastica sul parco comunale di Latina, pur in assoluta buona fede, ho commesso degli errori. Di questo mi dispiaccio e, pronto a pagarne […]

[…]

Top News

Tpl, Regioni rivedranno piani gestione e servizi entro 2 settembre

26 Agosto 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Per definire i diversi aspetti necessari per organizzare al meglio il servizio di trasporto pubblico locale in vista della riapertura delle scuole e della ripresa delle attività, i ministri Mariastella Gelmini (Affari Regionali) ed Enrico Giovannini (Infrastrutture e Mobilità Sostenibili) hanno incontrato i presidenti delle Regioni e delle Province autonome. Nell’incontro sono […]

[…]

Top News

Incendi, da Consiglio dei ministri ok a stato emergenza per 4 regioni

26 Agosto 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Il Consiglio dei ministri ha dichiarato lo stato di emergenza per Sicilia, Sardegna, Calabria e Molise regioni maggiormente colpite dagli incendi. Lo ha annunciato, su Facebook, il ministro per gli Affari regionali e le autonomie, Mariastella Gelmini. “L’estate ha visto molti territori colpiti da incendi, prevalentemente dolosi. E allora il primo provvedimento […]

[…]