Passeggia con un’amica nonostante gli obblighi di sorveglianza

CRONACA AVELLINO – Nella serata di sabato i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile, nell’ambito dei rinforzati servizi preventivi disposti dal Comando Provinciale di Avellino e tesi al controllo del territorio nel movimentato fine settimana, hanno tratto in arresto un 31enne originario di un Comune limitrofo al capoluogo e gravato da precedenti di polizia, poiché resosi responsabile di violazione degli obblighi derivanti da misura di prevenzione. …

CRONACA AVELLINO – Nella serata di sabato i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile, nell’ambito dei rinforzati servizi preventivi disposti dal Comando Provinciale di Avellino e tesi al controllo del territorio nel movimentato fine settimana, hanno tratto in arresto un 31enne originario di un Comune limitrofo al capoluogo e gravato da precedenti di polizia, poiché resosi responsabile di violazione degli obblighi derivanti da misura di prevenzione.
I fatti si sono svolti nelle adiacenze della trafficata Piazza Kennedy, ove l’equipaggio dell’Arma stava procedendo al controllo di polizia di due soggetti che, a dire di alcuni residenti, stavano tenendo un comportamento presumibilmente sospetto. Mentre generalizzavano i due, i Carabinieri notavano transitare a piedi quella persona che riconoscevano inequivocabilmente nel giovane il quale, benché sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel Comune di residenza, stava passeggiando nella zona in compagnia di una ragazza.
Accortosi di essere stato riconosciuto, il 31enne si dava alla fuga innescando un inseguimento a piedi che si sviluppava nelle strade circostanti la zona, ma veniva raggiunto e fermato dai Carabinieri. Condotto presso gli uffici del Comando Provinciale di Avellino il giovane, che non era in grado di fornire giustificazioni tali da dimostrare la liceità della sua presenza nel Capoluogo, veniva dichiarato in stato di arresto ed associato, a disposizione della Procura della Repubblica di Avellino diretta dal Procuratore Dr. Rosario Cantelmo, presso la Casa Circondariale di Bellizzi Irpino in attesa di udienza di convalida.

Ultimi Articoli

Attualità

Un ulivo per Chiara, vittima del Covid a 17 anni

3 Dicembre 2021 0

A distanza di un anno dalla scomparsa di Chiara Vittoria, la più giovane vittima del Covid-19 in Irpinia, i genitori della 17enne di Avella ricorderanno la cara figlia piantando un ulivo nell’aiuola di fronte al […]