Parcheggiatori abusivi denunciati per tentata estorsione

CRONACA MERCOGLIANO – I Carabinieri della Stazione di Mercogliano, congiuntamente a quelli del Nucleo Operativo e Radiomobile di Avellino, hanno scoperto e denunciato due uomini che, esercitando attività di parcheggiatori abusivi, avevano minacciato un automobilista arrivando ad intimargli di non lasciare più il proprio veicolo nella “loro” zona in quanto non aveva inteso ottemperare alle loro richieste di denaro. Prosegue l’azione dei militari del Comando Provinciale Carabinieri di Avell…

CRONACA MERCOGLIANO – I Carabinieri della Stazione di Mercogliano, congiuntamente a quelli del Nucleo Operativo e Radiomobile di Avellino, hanno scoperto e denunciato due uomini che, esercitando attività di parcheggiatori abusivi, avevano minacciato un automobilista arrivando ad intimargli di non lasciare più il proprio veicolo nella “loro” zona in quanto non aveva inteso ottemperare alle loro richieste di denaro. Prosegue l’azione dei militari del Comando Provinciale Carabinieri di Avellino quotidianamente impegnati nella capillare attività di controllo del territorio tesa a garantire sicurezza e rispetto della legalità. Questa volta, a finire nella rete degli uomini dell’Arma, sono stati due individui, un 41enne ed un 35enne entrambi originari della provincia irpina, i quali avevano intrapreso attività di parcheggiatori abusivi a poca distanza dal centralissimo Viale San Modestino.
Stando a quanto ricostruito dai militari, i due “parcheggiatori” sarebbero stati particolarmente solerti nel richiedere il pagamento delle soste da parte degli automobilisti al punto che, in un caso, avrebbero cercato di trattenere uno di questi intimandogli di non parcheggiare più il proprio autoveicolo poiché reo, a loro dire, di non voler corrispondere loro la indebita somma.
A seguito di tale episodio la vittima, scossa per quanto accaduto, non esitava a recarsi presso la Stazione Carabinieri ove raccontava lo spiacevole episodio che, suo malgrado, era stato costretto a subire. All’esito di attività investigativa prontamente sviluppata, i militari dell’Arma ricostruivano compiutamente la vicenda ed identificavano i due presunti rei, a carico dei quali veniva tracciato un quadro indiziario di colpevolezza che ne portava al deferimento in stato di libertà, per concorso in tentativo di estorsione, alla Procura della Repubblica di Avellino diretta dal Procuratore Dr. Rosario Cantelmo.

Ultimi Articoli

Calcio Avellino

Avellino Bari : i lupi evitano nel finale la sconfitta

6 Dicembre 2021 0

Finisce in parità il monday night della diciassettesima giornata di serie C tra Avellino e Bari 1-1. In vantaggio la capolista con Antenucci al 33′ su rigore , pareggio al 83′ di Kanoutè per i lupi. IL TABELLINOMarcatori: rig. Antenucci 33′, Kanouté […]

Attualità

Covid in Irpinia: 14 casi

6 Dicembre 2021 0

L’Azienda Sanitaria Locale comunica che, su 168 tamponi effettuati, sono risultate positive al Covid 14 persone: – 1, residente nel comune di Ariano Irpino; – 1, residente nel comune di Atripalda; – 1, residente nel […]

Baiano

In possesso di cocaina e hashish, denunciato 30enne

6 Dicembre 2021 0

Continua incessante l’opera di prevenzione e repressione in ordine al contrasto di attività illecite legate al fenomeno dell’uso e spaccio di sostanze stupefacenti. In tale contesto, un’altra attività è stata condotta dai Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile […]

Politica

Il sindaco e la sindrome De Luca

6 Dicembre 2021 0

Bisogna ammettere che il sindaco di Avellino ha ragione quando denuncia un eccesso di critica sull’operato della sua amministrazione. Dovrebbe essere evidente che i problemi della città sono tali e tanti che nessuno può ancora […]