Ottimo prezzo per due smartphone, ma è l’ennesima truffa online

L’attività dell’Arma finalizzata alla prevenzione e repressione dell’odioso fenomeno delle truffe, continua in maniera incessante. Grazie anche all’azione di contrasto intrapresa dal Comando Provinciale Carabinieri di Avellino con l’iniziativa “DIFENDITI DALLE TRUFFE”, i Carabinieri della Stazione di Aiello del Sabato hanno deferito alla competente Autorità Giudiziaria un 33enne ed un 44enne entrambi della provincia di Caserta. A cadere nella trappola dei due furfanti, una ragazza di un comune…

L’attività dell’Arma finalizzata alla prevenzione e repressione dell’odioso fenomeno delle truffe, continua in maniera incessante. Grazie anche all’azione di contrasto intrapresa dal Comando Provinciale Carabinieri di Avellino con l’iniziativa “DIFENDITI DALLE TRUFFE”, i Carabinieri della Stazione di Aiello del Sabato hanno deferito alla competente Autorità Giudiziaria un 33enne ed un 44enne entrambi della provincia di Caserta. A cadere nella trappola dei due furfanti, una ragazza di un comune della Valle del Sabato che, in cerca di un buon affare, veniva attratta dal prezzo oltremodo conveniente di alcuni smartphone di ultima generazione in vendita su un noto sito di annunci on-line, tant’è che decide di acquistarne due. Ignara del raggiro in cui sarebbe incappata, effettuava il pagamento mediante il versamento dell’importo su carta prepagata. Ricevuto il compenso pattuito, i fittizi venditori omettevano la consegna dei prodotti acquistati La vittima, ricordando anche quanto letto sulla locandina realizzata dall’Arma e vista affissa in paese, non esitava quindi a sporgere denuncia presso la locale Caserma dei Carabinieri. Gli investigatori, a seguito di mirate indagini, riuscivano ad identificare e denunciare in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino le due persone, ritenute responsabili del reato di truffa.

Ultimi Articoli

Attualità

Un ulivo per Chiara, vittima del Covid a 17 anni

3 Dicembre 2021 0

A distanza di un anno dalla scomparsa di Chiara Vittoria, la più giovane vittima del Covid-19 in Irpinia, i genitori della 17enne di Avella ricorderanno la cara figlia piantando un ulivo nell’aiuola di fronte al […]