Movida sicura, il bilancio dei controlli dei carabinieri

Nell’ambito dei servizi disposti dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Avellino, anche nel corso di quest’ultimo fine settimana, i carabinieri della Compagnia di Avellino hanno dato corso al consueto servizio coordinato per il controllo della movida avellinese del venerdì e sabato sera. Come per i fine settimana precedenti, pattuglie in divisa e in borghese hanno vigilato sul corretto svolgimento del divertimento giovanile, effettuando posti di controllo lungo le principali arterie stradali e controlli dinanzi ai più frequentati esercizi commerciali di Avellino. In più, nella serata di sabato è stata impiegata anche la Stazione Mobile, ubicata dinanzi la villa comunale, all’incrocio tra viale Italia, corso Vittorio Emanuele e via De Conciliis Il primo ad esser stato denunciato a piede libero è stato un 56enne di Montoro Inferiore, ritenuto dai militari dell’Arma di Solofra responsabile del reato di sottrazione di cose sottoposte a sequestro. I militari, che lo scorso 21 giugno avevano sequestrato in via amministrativa il suo veicolo, un Fiat Scudo, perché privo dell’assicurazione RCA obbligatoria, hanno poi accertato che lo stesso avrebbe venduto o comunque alienato il motore del veicolo, di cui era il custode. Una seconda denuncia in stato di libertà è scattata per un 18enne di Avellino, responsabile del reato di guida senza patente, giacché sorpreso alla conduzione di un veicolo Smart senza aver con sé alcun titolo abilitativo per il semplice motivo che non l’aveva ancora conseguito. Ad Avellino uno straniero 50enne originario della Bulgaria è stato deferito in stato di libertà perché ritenuto responsabile del reato di porto illegale di arma bianca, dopo che i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile di Avellino l’avevano fermato e trovato in possesso – su pubblica via – di un pugnale artigianale con lama lunga 20 cm. A Roccabascerana, invece, un cittadino classe 1957, è stato denunciato a piede libero per il reato di uso di atto falso, giacché sorpreso alla guida di una Peugeot 306 con contrassegno assicurativo contraffatto. Infine, nel corso del medesimo servizio, i militari operanti hanno altresì segnalato in via amministrativa al prefetto di Avellino 2 giovani, sorpresi in possesso di sostanza stupefacente del tipo hashish.

Ultimi Articoli

Attualità

Un ulivo per Chiara, vittima del Covid a 17 anni

3 Dicembre 2021 0

A distanza di un anno dalla scomparsa di Chiara Vittoria, la più giovane vittima del Covid-19 in Irpinia, i genitori della 17enne di Avella ricorderanno la cara figlia piantando un ulivo nell’aiuola di fronte al […]