Montaguto, allarme geologi: frana cede 8 cm/ora

Montaguto, allarme geologi: frana cede 8 cm/ora

Continua lento ma inesorabile il movimento della terra a Montaguto, dove la terra cede alla velocità di 8 centimetri l’ora. Ma non solo. Oggi i geologi hanno lanciato un nuovo allarme: “Nell’area circostante ci sono anche nuovi inneschi di frana”. A riferirlo e’ il presidente dell’Ordine dei geologi della Campania, Francesco Russo, che, con un nutrito team di specialisti, ha promosso oggi una conferenza stampa a Montaguto, in occasione del 12esimo anniversario della tragedia di Sarno. “La situazione a Montaguto e’ grave ma e’ solo la punta di un iceberg perche’ – afferma Russo – nell’area circostante ci sono altri inneschi di frana altrettanto pericolosi”. “Ci proponiamo quindi – aggiunge il geologo – di realizzare uno studio di dettaglio e di essere ancora una volta disponibili con la Protezione Civile e le istituzioni deputate alla gestione del territorio”. E mentre si apre un nuovo fronte di rischio, a Montaguto la terra continua a spostarsi anche in queste ore. “La terra si sta muovendo anche adesso, si muove alla velocita’ di 7-8 centimetri l’ora, pari ad un metro, un metro e mezzo al giorno” riferisce il geologo Domenico Calcaterra, ordinario di Geologia Applicata dell’Universita’ di Napoli ‘Federico II’. “Questi dati – spiega Calcaterra – sono il frutto dei rilievi realizzati dai geologi dell’Universita’ di Firenze coordinati dal professore Nicola Casigli per conto della Protezione Civile, che e’ informata dei fatti ed e’ ormai responsabile in prima persona”. “Diventa pero’ sempre piu’ urgente -avverte Calcaterra- accelerare i tempi della progettazione, se non c’e’ ancora, e, soprattutto, della realizzazione della messa in sicurezza di quest’area ormai da 4 anni a rischio frana”. Proprio per far fronte al rischio Montaguto, il Consiglio dei Ministri il 16 aprile scorso aveva decretato lo stato d’emergenza per la zona e il 21 aprile il premier Silvio Berlusconi aveva firmato un’ordinanza di protezione civile con cui Guido Bertolaso veniva nominato Commissario delegato per il superamento dell’emergenza. Il Governo si e’ mosso, insomma, ma “il tempo stringe perche’ la situazione – sottolinea Calcaterra – e’ sempre piu’ seria”.

Ultimi Articoli

Top News

Coni, Malagò “Presenterò il mio programma al consiglio elettivo”

7 Maggio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “I candidati avranno uno spazio dedicato ai programmi nel giorno delle elezioni. Io racconterò per bene i miei desideri e quello che cercherò di fare in caso di rielezione ai colleghi del consiglio nazionale. Ci ho lavorato molto e penso sia importante che lo sentano per primi, così avranno un giudizio su […]

[…]

Top News

Vaccini, Fedriga “Lavoriamo alla seconda dose in vacanza”

7 Maggio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Stiamo vedendo se è possibile organizzare anche la possibilità di fare la seconda dose in vacanza. Ci stiamo lavorando, vediamo se riusciamo a raggiungere una soluzione fattibile”. Lo ha detto Massimiliano Fedriga, presidente della Conferenza delle Regioni e del Friuli Venezia Giulia, a Sky Tg24.“La Conferenza delle Regioni – ha poi spiegato […]

[…]

Top News

I Coldplay lanciano il nuovo singolo “Higher Power” dallo spazio

7 Maggio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Il nuovo singolo dei Coldplay, Higher Power, esce il 7 maggio. Il brano, prodotto da Max Martin, è disponibile in streaming e download.Per celebrare la pubblicazione di Higher Power, la band si è collegata per una “video chiamata extraterrestre” con l’astronauta francese Thomas Pesquet, che si trova a bordo della Stazione Spaziale […]

[…]

Top News

L’Eba promuove le banche europee “Restano solide”

7 Maggio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Nessun baratro ma un plateau: se le banche gestiranno rapidamente e bene l’aumento dei crediti deteriorati, se i governi interverranno con misure adeguate di sostegno pubblico, l’impennata degli Npl potrà essere evitata e le banche continueranno ad essere parte della soluzione mantenendo aperto il rubinetto del credito”. Lo afferma in un’intervista al […]

[…]