Mercogliano, riceve gli amici mentre è ai domiciliari: trasferito in carcere

Si sono riaperte le porte del carcere di Avellino per un 60enne di Mercogliano, già detenuto ai domiciliari.

Il provvedimento di sostituzione della citata misura, emesso dall’Ufficio di Sorveglianza del Tribunale di Avellino, è scaturito a seguito di denunce per l’inosservanza di alcune prescrizioni impostegli: in particolare, all’esito del controllo eseguito dai Carabinieri della Stazione di Mercogliano, veniva accertato che lo stesso violava il divieto di ricevere presso la sua abitazione persone diverse dai propri familiari.

La puntuale refertazione all’Autorità Giudiziaria ha fatto scattare l’Ordine di sospensione provvisoria della detenzione domiciliare con contestuale accompagnamento in istituto penitenziario.

Successivamente alla notifica del provvedimento, il 60enne è stato tradotto alla Casa Circondariale di Bellizzi Irpino.

Il risultato operativo è strettamente collegato alla capillare attività di controllo del territorio quotidianamente svolta, tesa a garantire sicurezza e rispetto della legalità.

Ultimi Articoli

Attualità

Un ulivo per Chiara, vittima del Covid a 17 anni

3 Dicembre 2021 0

A distanza di un anno dalla scomparsa di Chiara Vittoria, la più giovane vittima del Covid-19 in Irpinia, i genitori della 17enne di Avella ricorderanno la cara figlia piantando un ulivo nell’aiuola di fronte al […]