Meditavano furti, allontanate tre pregiudicate rom

È andata male a tre pregiudicate di etnia rom che, controllate dai Carabinieri della Stazione di Caposele, sono state allontanate con Foglio di Via Obbligatorio: per una di loro, già destinataria del medesimo provvedimento, è scattata la denuncia alla competente Autorità Giudiziaria.
In Materdomini, durante un servizio straordinario per il controllo del territorio e per il mantenimento dell’ordine e della sicurezza pubblica, minuziosamente predisposto dal Comando Provinciale …

È andata male a tre pregiudicate di etnia rom che, controllate dai Carabinieri della Stazione di Caposele, sono state allontanate con Foglio di Via Obbligatorio: per una di loro, già destinataria del medesimo provvedimento, è scattata la denuncia alla competente Autorità Giudiziaria.
In Materdomini, durante un servizio straordinario per il controllo del territorio e per il mantenimento dell’ordine e della sicurezza pubblica, minuziosamente predisposto dal Comando Provinciale Carabinieri di Avellino in occasione delle solenni cerimonie religiose celebrate presso il Santuario di San Gerardo Maiella principalmente per monitorare qualche malintenzionato che raggiunge la meta religiosa non perché devoto al Santo ma per tentare di mettere a segno qualche furto all’interno delle autovetture in sosta o qualche borseggio in danno di pellegrini, i Carabinieri della Stazione di Caposele procedevano all’identificazione di tre donne provenienti dall’hinterland napoletano. Alla specifica richiesta dei militari operanti, le stesse asserivano di essere “particolarmente devote al Santo”.
Tale affermazione tuttavia non convinceva i Carabinieri che decidevano di approfondire il controllo. Condotte in caserma, si accertava che a loro carico figuravano numerosi precedenti penali, principalmente per reati contro il patrimonio. Una di loro, inoltre, non era nuova a tali controlli: gli stessi Carabinieri l’avevano già allontanata con Foglio di Via Obbligatorio e la Questura di Avellino, concordando con la proposta dei militari, aveva emesso a suo carico un provvedimento di “Divieto di Ritorno” nel Comune di Caposele. Per questo motivo, i Carabinieri di Caposele procedevano a deferirla in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino, diretta dal Procuratore Dott. Rosario Cantelmo, in quanto ritenuta responsabile di “inottemperanza al divieto di ritorno”.
Per le altre due rom si procedeva per l’allontanamento con Foglio di Via Obbligatorio.

Ultimi Articoli

Cronaca

Dramma a Sturno, poliziotto trovato morto in auto

29 Novembre 2021 0

Un uomo di 57 anni, poliziotto in servizio presso il Commissariato di Ariano Irpino, è stato trovato cadavere all’interno della sua auto nel territorio di Sturno. Ad ucciderlo un colpo pistola. Sono in corso indagini. […]

Attualità

Covid in Irpinia: 38 casi. 7 a Cervinara

29 Novembre 2021 0

L’Azienda Sanitaria Locale comunica su 797 tamponi effettuati sono risultate positive al COVID 38 persone: – 1, residente nel comune di Altavilla Irpina; – 1, residente nel comune di Ariano Irpino; – 3, residenti nel […]

Ariano Irpino

Ariano Irpino: furto dell’acqua, denunciato

29 Novembre 2021 0

I Carabinieri della Stazione di Ariano Irpino hanno denunciato un uomo della Città del Tricolle, ritenuto responsabile di furto aggravato. Lo stesso aveva trovato il modo per “risparmiare” sulla bolletta dell’acqua. Il sopralluogo eseguito con […]

Avellino

Auto in fiamme ad Avellino

29 Novembre 2021 0

Paura questo pomeriggio in via Circumvallazione ad Avellino dove un’auto ha preso improvvisamente fuoco. La conducente, alla vista del fumo, è subito uscita dall’abitacolo mettendosi in salvo. Immediato l’intervento dei Vigili del Fuoco che hanno […]