Libera: “Ai colpi di pistola rispondiamo con l’impegno”

Stamattina Lauro si è svegliata con numerosi colpi di pistola a danno della ditta che sta provvendendo alla demolizione dell’ex area scolastica compiuto in un’area a ridosso del centro e mentre gli operai erano già presso il cantiere. Un episodio che desta preoccupazione perchè ancora una volta si cerca di arrestare un percorso di cambiamento e di speranza con l’intimidazione, la violenza e le armi. Per quanto ci piacerebbe continuare a parlare del Vallo di Lauro come un luogo di rinascita non…

Stamattina Lauro si è svegliata con numerosi colpi di pistola a danno della ditta che sta provvendendo alla demolizione dell’ex area scolastica compiuto in un’area a ridosso del centro e mentre gli operai erano già presso il cantiere. Un episodio che desta preoccupazione perchè ancora una volta si cerca di arrestare un percorso di cambiamento e di speranza con l’intimidazione, la violenza e le armi. Per quanto ci piacerebbe continuare a parlare del Vallo di Lauro come un luogo di rinascita non possiamo tuttavia non considerare che questo atto si inserisce in una scia di nuova tensione che oramai da mesi si respira nella zona e che ha visto già numerose intimidazioni, omicidi, tentati omicidi e minacce indirizzate a diverse persone e a settori di attività e di interesse. Questo, tuttavia, richiede ancora una volta un grande sforzo non soltanto di indagini da parte di magistratura e forze dell’ordine che stanno lavorando instancabilmente per tentare di prevenire e arginare i fenomeni criminali, quanto della società civile. Tutte le forze sane del territorio devono unirsi per rivendicare con forza l’appartenenza e la difesa delle proprie comunità attraverso una proposta culturale e sociale sempre più incisiva di educazione alla partecipazione attiva e alla legalità. Chiediamo che insieme istituzioni, politica, associazioni e cittadini possano istituire un osservatorio permanente di legalità e speranza. Un luogo di archiviazione, analisi e soprattutto progettualità dove a partire dagli episodi criminosi del territori si possano costruire risposte collettive che riducano, fino ad eliminare, gli spazi di azione dei clan camorristici. Infine rilanciamo la tappa del Festival dell’Impegno Civile che domenica 12 luglio si terrà a Villa 100Quindici Passi a Quindici come occasione aperta di incontro e di confronto per tutti quelli che hanno voglia di realizzare percorsi comuni di impegno e responsabilità.

Ultimi Articoli

Calcio Avellino

Avellino, il Bari scappa: devi solo vincere

27 Novembre 2021 0

E dopo che il Bari capolista non è scivolato sulla buccia di banana, regolando il Latina al San Nicola e portandosi a +12 sui Lupi, per l’Avellino quello che era già imperativo diventa inevitabilmente categorico: […]

Attualità

Covid in Irpinia: 39 positivi

27 Novembre 2021 0

L’Azienda Sanitaria Locale comunica che su 822 tamponi effettuati sono risultate positive al Covid 39 persone: – 1, residente nel comune di Altavilla Irpina; – 5, residenti nel comune di Ariano Irpino; – 6, residenti […]

Aiello del Sabato

Violazioni in materia di armi: denunciati padre e figlio

27 Novembre 2021 0

I Carabinieri della Stazione di Aiello del Sabato, nell’ambito dei servizi finalizzati al controllo del rispetto della normativa in materia di armi e munizioni ai sensi del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, hanno […]

Attualità

Covid in Irpinia: 72 casi. 9 ad Avellino

26 Novembre 2021 0

‘Azienda Sanitaria Locale comunica su 1.069 tamponi effettuati sono risultate positive al Covid 72 persone: – 2, residenti nel comune di Aiello del Sabato; – 4, residenti nel comune di Altavilla Irpina; – 2, residenti […]