Lega Pro in lutto: ucciso l’arbitro De Santis, diresse Avellino-Catania 3-6

Il mondo del calcio è scosso dalla tragica fine di Daniele De Santis, l’arbitro di 33 anni della sezione di Lecce ucciso ieri sera a coltellate.

L’episodio violento, avvenuto in un appartamento in via Montello a Lecce, è scaturito al termine di una lite: a perdere la vita è stata anche la fidanzata del direttore di gara, Eleonora Manta, 30 anni.

Il movente del duplice omicidio sarebbe passionale. Alcuni testimoni avrebbero visto scappare via un uomo con in mano un grosso coltello.

De Santis inaugurò lo scorso campionato dell’Avellino. Fu lui a dirigere la sciagurata gara col Catania, al Partenio-Lombardi, terminata con un pesante 6-3 in favore dei siciliani.

Ultimi Articoli

Top News

Coronavirus, Regione Lombardia e sindaci “coprifuoco dalle 23 alle 5”

19 Ottobre 2020 0
MILANO (ITALPRESS) – Stop di tutte le attività e degli spostamenti, ad esclusione dei casi ‘eccezionalì (motivi di salute, lavoro e comprovata necessità), nell’intera Lombardia dalle ore 23 alle 5 del mattino a partire da giovedì 22 ottobre. E’ la proposta che, all’unanimità, i sindaci di tutti i Comuni capoluogo della Lombardia, il presidente dell’Anci, […]

[…]

Top News

Finisce senza gol il posticipo fra Verona e Genoa

19 Ottobre 2020 0
VERONA (ITALPRESS) – L’ombra del Covid spegne lo spettacolo al Bentegodi ed Hellas Verona e Genoa devono accontentarsi di un pareggio a reti inviolate nel posticipo della quarta giornata di Serie A. La squadra di Maran, falcidiata dai casi di coronavirus, si presenta senza i positivi Destro, Criscito, Zappacosta, Cassata, Lerager e Males. Tanti assenti […]

[…]