Fondi regionali: arresti domiciliari per Sergio Nappi

Truffa ai danni dello Stato: con questa ipotesi di reato, sono state eseguite questa mattina due ordinanze da parte della Guardia di Finanza nei confronti dei consiglieri regionali della Campania, Sergio Nappi – arresti domiciliari – e Raffaele Sentiero – obbligo di dimora . Entrambi i politici sono stati eletti nella lista Noi Sud e Nappi è stato candidato alle passate consultazioni nazionali con il Mir di Samorì. Le Fiamme Gialle hanno anche eseguito una perquisizione nei confronti di Nappi. L…

Truffa ai danni dello Stato: con questa ipotesi di reato, sono state eseguite questa mattina due ordinanze da parte della Guardia di Finanza nei confronti dei consiglieri regionali della Campania, Sergio Nappi – arresti domiciliari – e Raffaele Sentiero – obbligo di dimora . Entrambi i politici sono stati eletti nella lista Noi Sud e Nappi è stato candidato alle passate consultazioni nazionali con il Mir di Samorì. Le Fiamme Gialle hanno anche eseguito una perquisizione nei confronti di Nappi. L’inchiesta è condotta dal pm Giancarlo Novelli della sezione reati contro la pubblica amministrazione della Procura di Napoli e coordinata dal Procuratore aggiunto Francesco Greco. Secondo l’inchiesta della procura di Napoli, i due avrebbero usato per fini personali i fondi pubblici messi a disposizione dalla Giunta regionale per la comunicazione. I finanzieri hanno riscontrato una serie di irregolarità. Nappi e Sentiero si sarebbero impossessati in maniera illecita di 22mila e 31mila euro. Gli inquirenti hanno rinvenuto, tra l’altro, una fattura presentata da Nappi per ottenere il rimborso che presenta una data addirittura anteriore alla sua elezione in Consiglio regionale. Tra le fatture presentate da Sentiero ne è stata rinvenuta una falsa rilasciata da un pregiudicato di Castel Volturno (Caserta) che in cambio avrebbe ricevuto 100 euro. Per lo stesso filone nei mesi scorsi erano stati iscritti nel registro degli indagati altri consiglieri regionali tra i quali Massimo Ianniciello che è agli arresti domiciliari.

Ultimi Articoli

Attualità

Un ulivo per Chiara, vittima del Covid a 17 anni

3 Dicembre 2021 0

A distanza di un anno dalla scomparsa di Chiara Vittoria, la più giovane vittima del Covid-19 in Irpinia, i genitori della 17enne di Avella ricorderanno la cara figlia piantando un ulivo nell’aiuola di fronte al […]