Detenzione di arma, assolto pregiudicato atripaldese

Nel gennaio del 2013, nel corso di un servizio di controllo del territorio, i carabinieri di Atripalda avevano denunciato a piede libero M.C., 38enne pluripregiudicato atripaldese, perché trovato in possesso di un paio di forbici disgiunte. Invero i militi avevano rinvenuto le due lame a seguito di perquisizione personale ed avevano provveduto al sequestro delle stessa e alla successiva denuncia del pluripregiudicato per il reato di cui all’art. 4 della legge 110/75. Dopo circa 2 anni di process…

Nel gennaio del 2013, nel corso di un servizio di controllo del territorio, i carabinieri di Atripalda avevano denunciato a piede libero M.C., 38enne pluripregiudicato atripaldese, perché trovato in possesso di un paio di forbici disgiunte. Invero i militi avevano rinvenuto le due lame a seguito di perquisizione personale ed avevano provveduto al sequestro delle stessa e alla successiva denuncia del pluripregiudicato per il reato di cui all’art. 4 della legge 110/75. Dopo circa 2 anni di processo, il Tribunale monocratico di Avellino – accogliendo in pieno la tesi della difesa del giovane atripaldese – affidata all’avv. Mauro Alvino – ha mandato assolto con formula piena il pregiudicato 38enne.
Invero il 38enne era ben noto alle forze dell’ordine e già in passato si era reso protagonista di detenzione di arma e di diversi episodi di violenza.

Ultimi Articoli

Attualità

Un ulivo per Chiara, vittima del Covid a 17 anni

3 Dicembre 2021 0

A distanza di un anno dalla scomparsa di Chiara Vittoria, la più giovane vittima del Covid-19 in Irpinia, i genitori della 17enne di Avella ricorderanno la cara figlia piantando un ulivo nell’aiuola di fronte al […]