Colpo di pistola alla testa: veglia di preghiera anche al Dorso

Sono sempre disperate le condizioni del 15enne di Vallata che l’altro giorno è rimasto ferito alla testa da un colpo partito dalla pistola del padre. Il ragazzino è in fin di vita in un letto del reparto di Rianimazione e terapia intensiva dell’ospedale San Giovanni Bosco di Napoli dove è arrivato dopo un primo soccorso prestato al Rummo di Benevento. I sanitari del nosocomio partenopeo stanno facendo di tutto per salvargli la vita. Ieri la veglia di preghiera in paese: tutta la comunità di Vallata si è stretta intorno ai familiari. Stasera un altro momento di preghiera: si terrà alle 18 davanti la sede dell’Itis Dorso di Avellino, in via Morelli e Silvati. A chiamare a raccolta tutti gli studenti, ci hanno pensato i compagni di classe e i professori del ragazzino. E intanto vanno avanti le indagini dei carabinieri. I militari dell’Arma stanno lavorando intensamente per ricostruire l’esatta dinamica dei fatti. Dopo aver sentito le testimonianze dei familiari, decisivo sarà l’esito degli accertamenti balistici.

Ultimi Articoli

Attualità

Scuola: il Tar sospende l’ordinanza di De Luca

10 Gennaio 2022 0

Il Tar ha sospeso l’ordinanza con la quale la Regione Campania ha disposto la didattica a distanza fino al 29 gennaio in tutte le scuole dell’infanzia, elementari e medie del territorio per criticità legate alla […]

Attualità

Corriere dell’Irpini­a: in edicola l’Annuario 2021

7 Gennaio 2022 0

Domenica in edicola l’Annuario 2021 del Corriere dell’Irpini­a. Il racconto dei fatti che hanno segnato l’­anno con il commento di studiosi, giornalisti, scritt­ori, le interviste ai protagonisti del mondo della politica, della cul­tura, della società […]