Colpi a uffici postali e gioiellerie nel Mandamento: prime condanne

Avevano scelto il rito abbrevviato e per questo motivo sono stati condannati a pena tra uno e sette anni di carcere quattro delle persone accusate di aver messo a segno due rapine alle poste di Avella ed un furto in una gioielleria di Sperone. Dovranno affrontare il processo, invece, gli altri cinque coinvolti nell’inchiesta condotta dai carabinieri denominata “Ariete”. Per loro, il processo che si terrà presso il tribunale di Avellino inizierà il prossimo 29 maggio. Le nove persone imputate, oltre alle rapine e al furto messi in atto, stavano preparando – secondo quanto emerso dalle indagini dei militari dell’Arma – anche attentati a scopo intimidatorio ai danni di ex amministratori locali e dipendenti pubblici del comune di Avella.

Ultimi Articoli

Attualità

Corriere dell’Irpini­a: in edicola l’Annuario 2021

7 Gennaio 2022 0

Domenica in edicola l’Annuario 2021 del Corriere dell’Irpini­a. Il racconto dei fatti che hanno segnato l’­anno con il commento di studiosi, giornalisti, scritt­ori, le interviste ai protagonisti del mondo della politica, della cul­tura, della società […]

Attualità

Covid in Irpinia: 151 positivi

7 Gennaio 2022 0

L’Azienda Sanitaria Locale comunica su 961 tamponi effettuati sono risultate positive al Covid 151 persone: – 1, residente nel comune di Altavilla Irpina; – 1, residente nel comune di Aquilonia; – 2, residenti nel comune […]

Cronaca

Trovato morto noto ristoratore di Monteforte Irpino

7 Gennaio 2022 0

Dramma a Monteforte Irpino dove il proprietario di un noto ristorante è stato trovato morto nella cucina dell’attività di famiglia. Sono stati i dipendenti a scoprire il corpo senza vita dell’uomo di 53 anni. A […]

Attualità

Pratola Serra, il Tar conferma lo scioglimento del comune

5 Gennaio 2022 0

Il provvedimento di scioglimento per forme d’ingerenza della criminalità organizzata del Comune di Pratola Serra, centro di meno di 4 mila abitanti alle porte di Avellino indicato come la città dei motori, “deve ritenersi pienamente […]