Coca, eroina ed hashish nella movida in Valle Caudina: 3 denunce

Oltre 50 grammi di cocaina, eroina ed hashish, già suddivise in dosi e pronte per essere immesse sul mercato degli stupefacenti della Valle Caudina: questo il bilancio del significativo sequestro operato dai Carabinieri delle Stazioni di San Martino Valle Caudina e Cervinara, all’esito di un massiccio servizio preventivo che ha visto impiegati decine di militari. L’intervento degli uomini dell’Arma è scattato a seguito di una meticolosa e laboriosa attività informativa, giunta a corollario del …

Oltre 50 grammi di cocaina, eroina ed hashish, già suddivise in dosi e pronte per essere immesse sul mercato degli stupefacenti della Valle Caudina: questo il bilancio del significativo sequestro operato dai Carabinieri delle Stazioni di San Martino Valle Caudina e Cervinara, all’esito di un massiccio servizio preventivo che ha visto impiegati decine di militari. L’intervento degli uomini dell’Arma è scattato a seguito di una meticolosa e laboriosa attività informativa, giunta a corollario del capillare controllo del territorio che i militari del Comando Provinciale Carabinieri di Avellino svolgono nel loro quotidiano impegno a garantire sicurezza e rispetto della legalità. Infatti i militari, già da qualche giorno avevano posto sotto discreta osservazione tre persone, due uomini e una donna, la cui costante presenza, sempre nei medesimi orari e nei luoghi dell’aggregazione giovanile, era parsa loro piuttosto sospetta. Durante il controllo di polizia è emerso che i tre, un giovane del posto e due cittadini nigeriani in “trasferta” in Valle Caudina dall’hinterland casertano, erano in possesso dell’ingente quantitativo di stupefacente e di oltre tremila euro in banconote di vario taglio, probabilmente provento di attività di spaccio, somma che veniva sottoposta a sequestro preventivo. Alla luce dell’evidenza del reato, dunque, a carico dei tre scattava immediatamente la denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino, diretta dal Procuratore Dott. Rosario Cantelmo. A carico dei due cittadini nigeriani, attesa l’illiceità della condotta posta in essere che rendeva ingiustificata la loro presenza in quel Comune, veniva altresì inoltrata proposta per l’emissione della misura di prevenzione del Rimpatrio con Foglio di Via Obbligatorio.

Ultimi Articoli

Attualità

Covid in Irpinia: 61 casi

30 Novembre 2021 0

L’Azienda Sanitaria Locale comunica su 840 tamponi effettuati sono risultate positive al Covid 61 persone: – 1, residente nel comune di Altavilla Irpina; – 3, residenti nel comune di Ariano Irpino; – 1, residente nel […]

Cronaca

Dramma a Sturno, poliziotto trovato morto in auto

29 Novembre 2021 0

Un uomo di 57 anni, poliziotto in servizio presso il Commissariato di Ariano Irpino, è stato trovato cadavere all’interno della sua auto nel territorio di Sturno. Ad ucciderlo un colpo pistola. Sono in corso indagini. […]

Attualità

Covid in Irpinia: 38 casi. 7 a Cervinara

29 Novembre 2021 0

L’Azienda Sanitaria Locale comunica su 797 tamponi effettuati sono risultate positive al COVID 38 persone: – 1, residente nel comune di Altavilla Irpina; – 1, residente nel comune di Ariano Irpino; – 3, residenti nel […]

Ariano Irpino

Ariano Irpino: furto dell’acqua, denunciato

29 Novembre 2021 0

I Carabinieri della Stazione di Ariano Irpino hanno denunciato un uomo della Città del Tricolle, ritenuto responsabile di furto aggravato. Lo stesso aveva trovato il modo per “risparmiare” sulla bolletta dell’acqua. Il sopralluogo eseguito con […]