Chiesta la scarcerazione per il boss De Paola, pronto il ricorso

SAN MARTINO VALLE CAUDINA – Il Procuratore capo del Tribunale di Avellino, Angelo Di Popolo, ha impugnato il provvedimento di scarcerazione nei confronti del boss Orazio De Paola. Ha dunque accolto la richiesta del Tribunale di Sorveglianza di Avellino che aveva chiesto di trasformare la detenzione del boss in una casa cura e di custodia in libertà vigilata. Pronto, però, il ricorso da parte del Tribunale di Sorveglianza di Napoli, che in una nota spiega: “Il miglioramento del quadro psicologico non avrebbe dovuto consentire al magistrato di revocare la misura detentiva, atteso che comunque il giudice ha evidenziato l’assenza di qualsivoglia repiscenza o di modificare il proprio stile di vita, avendo il De Paola perseverato nelle sue scelte criminali”. E’ chiaro dunque che secondo i magistrati non ci sono le condizioni per far rimanere libero De Paola.

Ultimi Articoli

Top News

Tirrenia, appello a Giorgetti: “Poche ore per evitare la crisi”

6 Maggio 2021 0
MILANO (ITALPRESS) – “Senza l’accordo di ristrutturazione di CIN, Tirrenia in A.S., come sancito dall’Attestatore, primario professionista terzo ed indipendente, recupererebbe forse fra il 10% ed il 19% del proprio credito di 180 milioni di euro, quindi una cifra fra 18 e 34 milioni di euro, ma non subito fra diversi anni e senza alcuna […]

[…]

Top News

Scuola, Bianchi “A settembre tutti in aula in sicurezza”

6 Maggio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Voglio riportare a settembre tutti gli studenti in aula e in sicurezza”. Così, in un’intervista a la Repubblica, il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi. “L’obiettivo è avere tutti gli studenti in presenza, anche quelli delle superiori. E per farlo il nostro primo problema è garantire la sicurezza. La scuola oggi ha bisogno di […]

[…]

Top News

Recovery, sindacati “Dal Governo impegno al confronto”

5 Maggio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Sul Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza i sindacati ottengono “l’impegno del governo ad affrontare” insieme “alcune questioni”, a cominciare dalla necessità “di definire il ruolo delle organizzazioni sindacali nella cabina di regia”. Lo ha detto il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini, al termine di un incontro a Palazzo Chigi tra […]

[…]