Blitz dei Nas: sequestrati 3 tonnellate di cibo, chiuse diverse attività (anche in Irpinia)

I Nas di Salerno hanno controllato diversi esercizi campani, consolidando l’attività nel settore della sicurezza alimentare.

Sono stati visionati ristoranti, stabilimenti termali e balneari, centri benessere, villaggi turistici, campeggi e agriturismi, per valutare le condizioni strutturali, le autorizzazioni in atto e soprattutto il rispetto delle norme igienico-sanitarie relative alla conservazione e alla somministrazione degli alimenti.

Diverse sono state le violazioni contestate, a iniziare dal cattivo stato di conservazione di alcuni alimenti, privi delle indicazioni di origine e della tracciabilità. Tra gli esercizi controllati anche alcuni ad Altavilla Irpina e Contrada.

I Nas hanno sequestrato circa 3 tonnellate di cibo non tracciato, provvedendo alla chiusura di diversi esercizi, tra cui 4 ristoranti, una macelleria, un agriturismo, una mensa scolastica, 2 panifici, un circolo privato, 3 bar pasticcerie e una rivendita di alimenti etnici, tutte per le precarie condizioni igienico sanitarie e strutturali. L’ammontare del sequestro si aggira sui 2 milioni di euro.

Ultimi Articoli

Top News

Covid, Macron reintroduce lockdown con chiusura fino al 1 dicembre

28 Ottobre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – Nel giorno in cui la Francia sfiora i 70 mila contagi in 24 ore, il presidente Emmanuel Macron si presenta in tv all’ora di cena e annuncia il lockdown a partire da venerdì. “Siamo sopraffati dall’accelerazione dell’epidemia” ammette.“I nostri ospedali saranno pieni, se non diamo un colpo mortale oggi i medici dovranno […]

[…]

Top News

Aperti gli ordini per nuovo Opel Crossland

28 Ottobre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – Gli ordini per il nuovo Opel Crossland sono aperti. Il nuovo modello compatto e fresco è disponibile a partire da un prezzo di 20.850 euro, completo di sistemi avanzati di assistenza alla guida come, per esempio, il Lane Keep Assist, oltre a climatizzatore e radio digitale. L’ampia scelta di allestimenti spazia da […]

[…]

Top News

Coronavirus, Arcuri “ospedali troppo affollati, più test e cure a casa”

28 Ottobre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – “Meno ricoveri quando non sono necessari, più attrezzature per le terapie intensive, più capacità degli ospedali per i ricoveri con strutture provvisorie e ospedali da campo, come abbiamo già fatto durante la prima ondata. E si riprende il sistema di collaborazione tra le Regioni per trasferire i malati nei luoghi dove c’è […]

[…]