Bisaccia, il mistero dei migranti mai arrivati allo Sprar

CRONACA BISACCIA – L’indomani l’affronto del sindaco di Bisaccia, Marcello Arminio, che ha detto al prefetto Sessa: “Questo non è modo di accogliere i profughi” è mistero fitto invece per quelli che non sarebbero mai arrivati nello Sprar del borgo altirpino. Trenta immigrati, sbarcati negli ultimi giorni in Sicilia, erano stati destinati alla struttura bisaccese che già ne ospita altri trenta. Qui però non sarebbero ancora arrivati e c’è chi sostiene che siano stati scaricati dopo l’uscit…

CRONACA BISACCIA – L’indomani l’affronto del sindaco di Bisaccia, Marcello Arminio, che ha detto al prefetto Sessa: “Questo non è modo di accogliere i profughi” è mistero fitto invece per quelli che non sarebbero mai arrivati nello Sprar del borgo altirpino. Trenta immigrati, sbarcati negli ultimi giorni in Sicilia, erano stati destinati alla struttura bisaccese che già ne ospita altri trenta. Qui però non sarebbero ancora arrivati e c’è chi sostiene che siano stati scaricati dopo l’uscita del casello autostradale di Lacedonia dileguandosi nelle campagne circostanti. Ipotesi al momento smentita però dalle autorità competenti e dalla stessa Prefettura di Avellino. Intanto sono 750 i migranti attualmente alloggiati in Irpinia.

Ultimi Articoli

Politica

Il sindaco e la sindrome De Luca

6 Dicembre 2021 0

Bisogna ammettere che il sindaco di Avellino ha ragione quando denuncia un eccesso di critica sull’operato della sua amministrazione. Dovrebbe essere evidente che i problemi della città sono tali e tanti che nessuno può ancora […]