Avellino, blitz all’Asl contro i “furbetti del cartellino”

AVELLINO – La Polizia di Stato, nell’ambito dell’Operazione “BADGE MALATI”, sta eseguendo la misura cautelare interdittiva della sospensione dall’esercizio del pubblico servizio e/o ufficio a carico di 21 dipendenti dell’ASL di Avellino, responsabili di prolungate assenze temporanee dal servizio, attraverso il distorto utilizzo del badge di presenza. I poliziotti hanno inoltre dato esecuzione a 5 arresti ai domiciliari. Si tratta della conclusione di una complessa indagine partita un anno fa che…

AVELLINO – La Polizia di Stato, nell’ambito dell’Operazione “BADGE MALATI”, sta eseguendo la misura cautelare interdittiva della sospensione dall’esercizio del pubblico servizio e/o ufficio a carico di 21 dipendenti dell’ASL di Avellino, responsabili di prolungate assenze temporanee dal servizio, attraverso il distorto utilizzo del badge di presenza. I poliziotti hanno inoltre dato esecuzione a 5 arresti ai domiciliari. Si tratta della conclusione di una complessa indagine partita un anno fa che ha visto impegnata la Squadra Mobile della Questura di Avellino, coordinata dalla locale Procura della Repubblica. Alle ore 11,30 odierne, presso la Sala Manganelli della Questura, verranno forniti i dettagli dell’operazione nel corso di una conferenza stampa cui prenderanno parte il Questore di Avellino, dr. Maurizio Ficarra ed il Procuratore Capo dr. Rosario Cantelmo.

Ultimi Articoli

Politica

Il sindaco e la sindrome De Luca

6 Dicembre 2021 0

Bisogna ammettere che il sindaco di Avellino ha ragione quando denuncia un eccesso di critica sull’operato della sua amministrazione. Dovrebbe essere evidente che i problemi della città sono tali e tanti che nessuno può ancora […]