Atripalda, scacco alla tratta delle colombiane

Atripalda, scacco alla tratta delle colombiane

Nella nottata appena trascorsa, i Carabinieri della Stazione di Atripalda hanno fatto irruzione all’interno dell’ennesima casa di prostituzione, questa volta situata all’interno di una villetta a due piani con giardino in una zona periferica ma residenziale di Atripalda. Per arrivare alla scoperta di questa nuova alcova a pagamento, i carabinieri hanno utilizzato la stessa tecnica di sempre. Sono state, infatti, le voci e le lamentele in paese a guidare i militari dell’Arma nella giusta direzione. I Carabinieri hanno subito messo in atto alcuni servizi di osservazione e controllo della zona, con personale in borghese e macchine civetta posizionate nei pressi della villetta, che ospitava all’interno ben 6 stanze adibite a camera da letto, anche se solo 3 erano effettivamente utilizzate allo scopo. I militari dell’Arma atripaldese, all’inizio, hanno fermato alcune delle persone che uscivano dal cancello d’ingresso di quella villetta, interrogandoli sul motivo della loro presenza e scoprendo che quanto sospettato dai carabinieri corrispondeva al vero e che all’interno dell’abitazione vi era una vera e propria casa di appuntamenti. Ieri sera a tarda ora è quindi scattato il blitz dei militari che, dopo essere entrati nella villetta, hanno fermato due donne native della Repubblica Colombiana, classe 1968 e 1969, regolari in Italia e residenti rispettivamente a Novara e Terni. Oltre alla presenza delle due donne, come prova dell’effettivo svolgimento del meretricio, i carabinieri hanno rinvenuto la presenza di luci rosse e soffuse, arredamento tipico, denaro contante per oltre 800 euro, sicuro provento dell’attività di prostituzione della singola serata di ieri, preservativi e altro materiale erotico chiaramente attinente all’attività stessa.

Ultimi Articoli

Top News

Vaccino, in Italia oltre 413 mila somministrazioni

8 Gennaio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Tocca quota 413.121 il numero delle vaccinazioni somministrate a oggi, secondo i dati sulla piattaforma dedicata e fermi alle 10 di questa mattina. Vaccino inoculato a 259.913 donne e 159.208 uomini. Come sempre il maggiore numero dei destinatari è rappresentato da operatori sanitari (346.092), personale non sanitario (42.691) e ospiti delle strutture […]

[…]

Top News

Altro caso di coronavirus alla Juve, positivo De Ligt

8 Gennaio 2021 0
TORINO (ITALPRESS) – Ancora un caso di coronavirus alla Juventus. Dopo Alex Sandro e Cuadrado, è la volta di Matthijs De Ligt, che salterà dunque la gara di domenica contro il Sassuolo. “Juventus Football Club comunica che, nel corso dei controlli previsti dal protocollo in vigore, è emersa la positività al Covid 19 del giocatore […]

[…]

Top News

Coronavirus, 17.533 nuovi casi e 620 decessi in 24 ore

8 Gennaio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Ancora in leggero calo i contagi da coronavirus in Italia. I nuovi casi, riportati dal bollettino del Ministero della Salute sono 17.533 (ieri erano stati 18.020) a fronte di un numero maggiore di tamponi eseguiti: 140.267 (121.275 quelli effettuati ieri). Il rapporto tamponi/positivi cala quindi al 12,4%. Tornano però a crescere i […]

[…]

Top News

Coronavirus, il tampone di D’Incà era un falso positivo

8 Gennaio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Dopo la notizia del tampone positivo, il ministro per i Rapporti con il Parlamento Federico D’Incà si è sottoposto a un nuovo tampone, che ha dato esito negativo.Quindi l’esame effettuato in precedenza rappresentava un falso positivo.“Per il numero delle persone coinvolte e per la delicatezza della questione – fa sapere il suo […]

[…]